rimpatriato a sue spese

Thiene, il clandestino si autoespelle. Aveva occupato con l'inganno la casa di un'anziana

Lo spacciatore condannato ai domiciliari nell'abitazione sottratta ha deciso di tornare in Marocco

Redazione
Mohamed Bennoune

Mohamed Bennoune ha chiesto di essere espulso dall'Italia. Foto ANSA

Epilogo inaspettato per la spinosa vicenda dell'appartamento di via Marconi, a Thiene, occupato abusivamente da due nordafricani. Secondo quanto riferisce il Giornale di Vicenza, in una corrispondenza a firma Marco Billo, uno dei due extracomunitari, Mohamed Bennoune, ha richiesto e ottenuto un provvedimento di espulsione dall’Italia. Proprio così, a differenza di molti altri stranieri che cercano in tutti i modi di rimanere nel nostro paese, lui vuole andarsene e lo dice chiaramente: “Voglio tornare nel mio paese”.


La decisione parrebbe giunta a seguito delle minacce di morte, intimidazioni e danni all’ingresso dell’abitazione. Come spiegato dall'avvocato Anna Sambugaro, sulle pagine del Giornale di Vicenza, "il giudice ha revocato gli obblighi di firma e di permanenza domiciliare notturna permettendogli di uscire dal nostro paese. I procedimenti a suo carico però, continueranno a seguire l’iter previsto".

La storia era balzata agli onori della cronaca nazionale per il fatto che il nordafricano, assieme ad un complice, era stato sorpreso con 80 grammi di marijuana. Dopo essere stato arrestato, il giudice lo aveva condannato all’obbligo di dimora proprio nell’abitazione che la coppia aveva occupato abusivamente. La casa di via Marconi 13 di proprietà della signora Tiziana di Schio, sofferente di più patologie, è occupata abusivamente da oltre un anno da Mohamed Bennoune e da Adil Chabab di 35.


È stata la proprietaria a raccontare come: "Volendo tinteggiare l’abitazione mi sono rivolta a Mohamed Bennoune che, nel suo sopralluogo per vedere i lavori da eseguire, ha occupato l’immobile e mi ha impedito di entrarci. Ho provato a tornare in possesso della mia casa, inutilmente. L’ultima volta i due marocchini mi hanno respinto, spingendomi a terra". Meno male che adesso almeno uno dei due ha chiesto di essere espulso, sennò...

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue

Un immigrato minaccia di morte il bagnino di una piscina
Non sarà mai il nostro stile di vita

Un immigrato minaccia di morte il bagnino di una piscina

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU