Norma simile in Russia

Ungheria, Orbán prosegue la battaglia contro le Ong finanziate da George Soros

Per il premier le Ong "vogliono influenzare, senza l'autorizzazione degli elettori, la politica, contro il governo nazionale", in particolare sull'immigrazione

Redazione
Ungheria, Orbán prosegue la battaglia contro le Ong finanziate dallo "squalo" Soros

Composizione da foto ANSA

Malgrado le proteste organizzate da George Soros, il Parlamento ungherese ha avviato mercoledì l'iter parlamentare della proposta di legge che mira a smascherare le organizzazioni civili che ricevono finanziamenti dall'estero. Il governo del premier Viktor Orbán, con questa legge intende obbligare tutte le Ong che ricevono piu di 24 mila euro l'anno a iscriversi in un apposito albo presso il tribunale e ad apporre sui loro siti e su tutte le pubblicazioni la qualifica di "organizzazione finanziata dall'estero". Il testo della proposta di legge riprende una norma simile già in vigore nella Russia di Vladimir Putin.

Secondo il premier le organizzazioni come Amnesty, il Comitato Helsinki o l'Associazione per i diritti fondamentali, che attaccano di continuo il governo di Budapest sull'immigrazione, altro non sono che "agenti prezzolati da George Soros", che "vogliono influenzare, senza l'autorizzazione degli elettori, la politica, contro il governo nazionale". Uno dei deputati firmatari della proposta ha sottolineato: "Bisogna liberarci dei queste Ong il più presto possibile". Il voto finale della legge è previsto entro il fine settimana, mentre i figuranti prezzolati dal finanziere statunitense continuano a inscenare manifestazioni.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Governo, Salvini: "Liberi dire no a Bruxelles, Berlino, Parigi"
"Ci hanno fatto ingoiare troppi sì, non siamo servi "

Governo, Salvini: "Liberi dire no a Bruxelles, Berlino, Parigi"

La Croazia blinda le frontiere: è boom di clandestini dalla Bosnia
l'altra rotta dell'invasione, quella meno conosciuta

La Croazia blinda le frontiere: è boom di clandestini dalla Bosnia

Detenuto marocchino vuota il sacco: "Ecco chi ha fatto fuggire Igor"
Rivelazioni agli atti dopo lettera dal carcere di Biella

Detenuto marocchino vuota il sacco: "Ecco chi ha fatto fuggire Igor"

Ronaldo e Messi nel mirino dell'Isis
non risparmiano nemmeno gli sportivi!

Ronaldo e Messi nel mirino dell'Isis


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU