Stato di gende allerta

Francia, a pochi giorni dalle elezioni va a processo una pericolosa cellula jihadista

I 20 estremisti islamici della cellula "Cannes Torcy" sono ritenuti responsabili di un attentato nel 2012 e di averne pianificati altri contro militari francesi

Redazione
Francia, a pochi giorni dalle elezioni va a processo una pericolosa cellula jihadista

Da leparisien.fr

A tre giorni dalle presidenziali francesi, che per la prima volta nella storia si svolgono con un Paese in stato di emergenza per l'allarme terrorismo, si è aperto giovedì a Parigi il processo contro 20 persone accusate di appartenere a una pericolosa cellula jihadista, ritenuta responsabile del lancio, avvenuto nel gennaio del 2012, di una granata contro un negozio kosher, e della pianificazione di attentati contro i militari francesi in partenza per la Siria. Dopo gli attacchi degli estremisti che hanno insanguinato numerosi Paesi europei nel corso degli ultimi anni e in particolare degli ultimi mesi, la Francia va dunque domenica al voto per il primo turno delle elezioni presidenziali in uno stato di grande allerta; solo martedì le autorità hanno annunciato di aver sventato un nuovo piano, che avrebbe dovuto colpire il Paese proprio durante la campagna elettorale.

La cellula processata venne smantellata nel 2012 e all'epoca, tre anni prima degli attentati a Parigi del 13 novembre del 2015, era considerata la più pericolosa individuata in Francia dopo gli attacchi del Gia algerino nel 1995. Era stata lanciata una granata contro il supermercato: rimase ferito un uomo e solo una fatalità, il fatto che l'ordigno rotolò sotto un carrello, evitò altre vittime. Gli accusati, tutti residenti a Torcy e Cannes e di età compresa tra i 23 e i 33 anni, saranno giudicati da un Tribunale penale speciale. Dieci di loro sono in custodia cautelare, 7 in libertà vigilata e 3 sono latitanti (due si sospetta siano andati in Siria); il processo andrà avanti fino al 7 luglio. Gli esperti considerano la cellula cosiddetta "Cannes Torcy" come un momento di svolta del terrorismo, con attentati compiuti in nome del jihad e ispirati dall'estero.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Asti, legata e violentata per 24 ore da due tunisini
sequestrata e nascosta in uno scantinato

Asti, legata e violentata per 24 ore da due tunisini

Flop grillino: Di Maio convoca i suoi, ma la piazza resta vuota
Comizio annullato per mancanza di pubblico

Flop grillino: Di Maio convoca i suoi, ma la piazza resta vuota

Corea del Nord: "La guerra è inevitabile"
e fu così che sparì pyongyang

Corea del Nord: "La guerra è inevitabile"

L'Europa odierna è sulla via del tramonto: come la vecchia Unione Sovietica
il piano segreto di Merkel, Macron e Juncker

Klaus: "L'immigrazione? Voluta ad arte per annientarci"

Terrore in Gran Bretagna: il principino nel mirino del jihad
l'isis contro il figlio di William e Kate

Terrore in Gran Bretagna: il principino nel mirino del jihad

Muslim ban, Trump ce l'ha fatta


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU