Tensione nel paese della mezzaluna

Spari all'ambasciata USA di Ankara, dopo l'uccisione dell'ambasciatore russo

Chiuse per precauzione tutte le rappresentanze diplomatiche degli Stati Uniti in Turchia. Sette persone interrogate dalla polizia per l'omicidio di Andrei Karlov

Redazione
Spari davanti all'ambasciata Usa ad Ankara, dopo l'uccisione dell'ambasciatore russo

L'ambasciata Usa ad Ankara. Da itv.com

Un uomo ha aperto il fuoco nella notte tra lunedì e martedì davanti all'entrata dell'ambasciata americana ad Ankara senza fare vittime, ma per precauzione la cancelleria ha annunciato la chiusura di tutte le rappresentanze diplomatiche degli Stati Uniti in Turchia per l'intera giornata. L'episodio è avvenuto solo poche ore dopo l'uccisione dell'ambasciatore russo ad Ankara Andrei Karlov: diversi colpi sono stati esplosi davanti all'entrata principale dell'ambasciata. L'autore degli spari è stato arrestato dalla polizia, ha precisato la rappresentanza diplomatica in un comunicato.

"Alle 3:50 del mattino, un individuo si è avvicinato all'ingresso principale dell'ambasciata Usa ad Ankara e ha sparato con un'arma da fuoco. Non non ci sono notizie di feriti e l'individuo è sotto la custodia della polizia. A seguito di questo incidente, l'ambasciata Usa ad Ankara, il consolato generale Usa a Istanbul, e il consolato Usa ad Adana resteranno chiusi per le normali operazioni" nella giornata di oggi: questo quanto comunicato sul sito dell'ambasciata americana, invitando inoltre i cittadini americani presenti nel paese a "mantenere un alto livello di vigilanza".

Nel frattempo, sono 7 le persone fermate in Turchia per i loro legami con Mevlut Mert Altintas, il killer che nella serata di lunedì ha compiuto l'omicidio dell'ambasciatore russo. Secondo l'agenzia statale Anadolu, oltre ai genitori e alla sorella, fermati poco dopo l'agguato nella provincia occidentale di Aydin, dalla quale proveniva Altintas, in custodia ci sono altri 3 familiari del killer e il suo coinquilino ad Ankara. I sospetti sono stati sottoposti a degli interrogatori per cercare di chiarire il profilo di Altintas e individuare eventuali altre responsabilità.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Padellaro minaccia Salvini
il giornalista aizza via twitter, grimoldi risponde

Padellaro minaccia Salvini: "Fermatelo ad ogni costo!"

Saviano da del mafioso a Salvini
il naufragio del pensiero

Saviano dà del mafioso a Salvini

Italia accogliona: il capo della pandilla di Milano chiede asilo
quasi staccarono un braccio a un controllore

Italia accogliona: il capo della pandilla di Milano chiede asilo

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Eritrea. Stop sanzioni, stop emigrazione!
I due paesi del Corno d’Africa hanno deciso di mettere fine allo stato di guerra

Eritrea: stop sanzioni, stop emigrazione!


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU