Intervista a Rtl 102.5

Salvini: "In un Paese normale, a giugno si voterebbe. L'Italia è in ostaggio del Pd"

Il segretario leghista accusa il Partito Democratico di pensare ai propri comodi e dice no ad alleanze con dentro tutti, tanto per vincere: "Non sarebbe serio"

Redazione
Salvini: "In un Paese normale a giugno si voterebbe. L'Italia è ostaggio del Pd"

Foto ANSA

"In un Paese normale" il governo Gentiloni non reggerebbe l'urto del terremoto in casa Pd: lo ha detto il lunedì mattina Matteo Salvini, ospite di Rtl 102.5. E ciò "visto che il principale partito che sostiene il governo, per altro il quarto governo abusivo dopo quelli di Monti, Renzi e Letta, si sta spaccando: già è un governo che sta insieme con lo scotch, andiamo a elezioni". Per il leader leghista, "in un Paese normale, con la crisi economica e sociale che c'è, con 150 negozi che chiudono ogni giorno, con le partite Iva che hanno ancora lo spesometro sulle spalle, il governo si dimette e a giugno si va a votare. Invece leggo che il Pd sta usando il calendario per i suoi comodi: faranno le primarie, il Congresso, poi le amministrative, poi le secondarie, poi, se avanza tempo, si vota, boh, nel 2035... Un Paese ostaggio delle cricche del Pd, non è possibile, vogliamo andare a votare domani mattina. Abbiamo detto - ha ricordato Salvini - scegliete voi la legge elettorale, la data, i tempi, mettete insieme elezioni comunali e politiche così la gente esce di casa una domenica sola, ma fateci votare".

Il segretario della Lega ha ricordato alcuni dei disastri lasciati da Renzi e non risolti da Gentiloni: "La situazione economica sta peggiorando, la disoccupazione giovanile è al 40%, poi per carità non ho la bacchetta magica, non regalo 80 euro, ma abbiamo delle idee, copiate anche da altri Paesi al mondo, che secondo me l'Italia la farebbero ripartire. Non basta protestare, sennò ci si ferma come i Cinque Stelle a dire 'no, no, no' , poi vai a governare a Roma e ti incastri lì due mesi per lo stadio, tre mesi sulle polizze vita, altri tre sulla pulizia delle strade e non fai niente". In merito alle alleanze, "se si votasse stamattina noi non saremmo alleati con Forza Italia" ha spiegato Salvini, aggiungendo: "Per serietà nei confronti degli elettori, perché se io dico, scrivo, sono convinto e combatto perché l'Italia torni ad avere una sua moneta e il controllo dei suoi confini e sia più indipendente da questa Ue che per noi è deleteria, come faccio ad allearmi con qualcuno che dice che l'Euro non si tocca, che l'Europa non si tocca, no però sull'immigrazione, Salvini, bisogna valutare, non esagerare?".

Il leader leghista ha sottolineato la sua contrarietà a fare un cartello elettorale tanto per andare al governo perché altrimenti "domani mattina se abbiamo le idee diverse su questi temi che facciamo? Tiriamo la monetina? Non sarebbe serio. Lo abbiamo già fatto in passato imbarcando i Cicchitto, i Casini, i Verdini, gli Alfano, no, non rifarei quello che facemmo in passato dove dentro tutti pur di vincere perché poi, per serietà nei confronti degli italiani, il giorno dopo inizio a litigare quindi non è utile. Se votassimo oggi farei di tutto per vincere, ma potremmo anche perdere, nella vita si può anche perdere. Ci sono milioni di italiani che non votano più perché non si accontentano più delle minestre riscaldate e delle mezze misure. Può piacere o non piacere però controllare l'immigrazione, gestire la sicurezza, reintrodurre una legge più normale sulla legittima difesa, riprendere in mano il piano carceri che avevamo preparato noi quando eravamo al Governo per garantire più sicurezza agli italiani è una cosa populista, lepenista, leghista, estremista, o di buon senso?", ha concluso Salvini.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini
Non hanno digerito lo stop all'invasione clandestina

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini

Esclusivo / Salvini-Israele, amore reciproco
il reportage da gerusalemme del nostro max ferrari

Esclusivo / Salvini-Israele, amore reciproco

VIDEO SHOCK / Ladri in casa, sprangate al proprietario
e c'è ancora qualcuno che osa criticare il decreto sicurezza?

VIDEO SHOCK / Ladri in casa, sprangate al proprietario

Netanyahu loda Salvini: "Grande amico di Israele"
Lotta comune a terrorismo e immigrazione

ESCLUSIVO / Netanyahu loda Salvini: "Grande amico di Israele"

Attacco jihadista a Strasburgo, il video
Fotonotizia / Il popolo con Matteo Salvini riempie piazza del...Popolo
giusto perchè la sinistra non dica che eran quattro gatti

Fotonotizia / Il popolo con Matteo Salvini riempie piazza del...Popolo

Esclusivo / Salvini in Israele. Navon: "Populisti? Sì grazie"
dal nostro corrispondente max ferrari

Esclusivo / Israele accoglie Salvini

Tutti a Roma con Salvini!
l'italia rialza la testa

Tutti a Roma con Salvini!

Siamo tutti populisti!
caro corriere (della sera) ti scrivo

Siamo tutti populisti!

Esclusivo / Salvini-Israele, amore reciproco
il reportage da gerusalemme del nostro max ferrari

Esclusivo / Salvini-Israele, amore reciproco


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU