carbonia: arrestato 17enne

Vieta film hard a minorenne algerino in Comunità, aggredita operatrice

Il ragazzino, sottoposto alla misura cautelare del collocamento, alle 22 ha avuto una discussione con la donna che lo ha sorpreso a vedere un video porno

Redazione
Vieta film hard a minorenne algerino in Comunità, aggredita operatrice

Pretendeva di vedere liberamente un film a luci rosse, nonostante fosse minorenne e temporaneamente in una comunità dopo aver commesso un reato a Cagliari. Così quando l'operatrice ha cercato di impedirlo, l'ha aggredita, cercando anche di obbligarla a trasferirlo nel Centro di accoglienza migranti di Assemini. Ora un algerino di 17 anni si trova rinchiuso nel carcere minorile di Quartucciu con l'accusa di tentata estorsione.


Il fatto è avvenuto martedì 17 sera a Carbonia in una casa alloggio. Il ragazzino, sottoposto alla misura cautelare del collocamento in comunità, alle 22 ha avuto una discussione con l'operatrice che lo ha sorpreso a vedere un film hard. Dopo la lite verbale l'algerino l'avrebbe aggredita, bloccandola e chiedendole di trasferirlo nel Centro migranti dove si trovavano i suoi connazionali. L'operatrice ha chiamato il 112, restando in collegamento con la centrale operativa fino all'arrivo dei militari di Nuxis e Cortighiana che hanno arrestato il 17enne.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più
i nostri anziani trattati come parassiti

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più

Non solo via mare: drone svela l'esodo biblico attraverso la Slovenia
Scontro tra PD e M5S
stracci volanti In Consiglio Comunale

Ius soli, a Torino è scontro tra PD e M5S

Non solo via mare: drone svela l'esodo biblico attraverso la Slovenia
Latina, sorprende ladro, spara e ne uccide uno
Avvocato esplode 8 colpi di pistola

Latina: sorprende ladro, spara e ne uccide uno

Scoppia la lite nel suk di Torino, nigeriano accoltella e uccide un italiano
da tempo i cittadini dicono no al ghetto dei clandestini

Scoppia la lite nel suk di Torino, nigeriano accoltella e uccide un italiano


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU