Dopo un sospetto caso di meningite

Conetta: basta calcio per i clandestini, per motivi di "igiene e sanità pubblica"

Su richiesta dei genitori di ragazzi che frequentano l'impianto, non verrà più concesso agli immigrati in attesa di essere sottoposti a esami e vaccinazioni

Redazione
Conetta: basta calcio per i clandestini, per motivi di "igiene e sanità pubblica"

Basta calcio per i clandestini della base di Conetta, nel veneziano. Su richiesta dei genitori di ragazzi che frequentano l'impianto sportivo di Pegolotte, la società sportiva ha deciso di non concedere più il campo agli immigrati in attesa di essere sottoposti a esami e vaccinazioni. Padri e madri dei ragazzi del luogo avevano minacciato di ritirare i loro figli se gli ospiti del centro di accoglienza avessero utilizzato ancora gli spogliatoi del campo da calcio. "Una questione di igiene e sanità pubblica" avevano spiegato. Le decisioni erano state prese qualche giorno dopo la presenza di un caso di sospetta meningite su 19enne bengalese.

Così, come riportato venerdì dai quotidiani locali, due immigrati tesserati con il Pegolotte non possono entrare in campo e un'altra intera squadra formata da clandestini di Cona, partecipante ad un campionato amatoriale, non potranno più giocare sul campo di "casa". Sul fronte della sicurezza, è previsto l'allontanamento da Cona di 30 ospiti: dopo il trasferimento a Bologna di un centinaio di loro in seguito agli incidenti all'interno del campo, una trentina di immigrati dovrà lasciare la struttura di Conetta mentre c'è la possibilità, che si starebbe cercando di scongiurare, dell'arrivo da Catania di altri 50 immigrati clandestini.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Lecco, gang magrebina assalta i treni
siamo tornati al far west

Lecco, gang magrebina assalta i treni

L'Europa odierna è sulla via del tramonto: come la vecchia Unione Sovietica
il piano segreto di Merkel, Macron e Juncker

Klaus: "L'immigrazione? Voluta ad arte per annientarci"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU