immigrazione bastarda

Toccano e baciano bambina di 6 anni. Orchi marocchini a processo

Frequentavano la casa della madre della bimba, e ne approfittavano per abusare della piccola in più occasioni

Fabio Montoli
Toccano e baciano bambina di 6 anni.  Orchi marocchini a processo

Foto da internet

Le accuse fanno rabbrividire. Due amici di famiglia, che in due anni, e in due distinte occasioni, avrebbero frequentato la la madre di una bimba di 6 anni, nella sua abitazione di Feltre, abusando della piccola.

Loro, i bastardi, sono due marocchini: Mustapha Maatouf, 42 anni, e Mailoudi Nazih, di 45. In tribunale a Belluno la prima udienza pubblica per i due imputati.

I fatti contestati riguardano alcuni episodi per il 42enne tra il 2009 e il 2010. L’uomo l’avrebbe toccata nelle parti intime, nonostante la povera bimba avesse in tutti i modi cercato di ribellarsi. Si contestano invece ripetuti abusi al 45enne residente a Treviso che sarebbero avvenuti tra il 2005 e il 2006 quando era convivente della madre della bambina.

Sarà un curatore speciale, l’avvocato Monica Casagrande, a occuparsi della minore, parte offesa, in un processo per violenza sessuale. Lo ha deciso ieri il tribunale in composizione collegiale, presieduto da Antonella Coniglio, nel processo che vede alla sbarra due marocchini, accusati di aver violentato una bimba, che all'epoca dei fatti, non aveva ancora compiuto 6 anni.

Secondo le accuse mosse dalla procura l’uomo avrebbe ripetutamente toccato la piccola nelle parti intime e poi avrebbe cercato di baciarla in bocca. La bimba, sconvolta da quanto stava accadendo, avrebbe pianto e urlato. Avrebbe anche cercato di divincolarsi, chiedendo di smetterla, ma lo straniero avrebbe continuato, mostrandole addirittura le proprie parti intime. La testimonianza della bimba, oggi 17enne, è stata cristallizzata nell’audizione protetta, assunta in incidente probatorio.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Reggio Calabria: gli immigrati? Nella tendopoli di S. Ferdinando
malgrado le proteste della figlia di padoan

Reggio Calabria: gli immigrati? Nella tendopoli di S. Ferdinando


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU