La sinistra che sparge odio e intolleranza

Il vicesindaco di Brescia su chi manifesta contro le unioni civili: "Persone orribili, bisognerebbe metterli a Bergen Belsen"

Laura Castelletti nella bufera per aver messo "mi piace" alla frase postata da un dipendente comunale. Le scuse sono comiche: "Volevo invitarli a fare una gita"

Marco Dozio
Il vicesindaco di Brescia su chi manifesta contro le unioni civili: "Persone orribili, bisognerebbe metterli a Bergen Belsen"

Foto da Facebook

Chi sono gli estremisti? Chi alza i toni? Chi semina odio politico e propugna intolleranza? Molti dirigenti della sinistra di governo. Mica teste calde, black block, militanti dei centri sociali, odiatori di professione. E nemmeno impazziti militanti o sconosciuti simpatizzanti da sconfessare in agilità. No, proprio dirigenti e amministratori del centrosinistra. L’ultimo caso a Brescia, dove il vicesindaco Laura Castelletti, esponente di una lista civica apparentata al Pd, ha messo un “mi piace” su Facebook al delirio di un dipendente comunale che aveva invitato alla deportazione nei campi di concentramento di un gruppo di militanti di centrodestra, “colpevole” di manifestare contro le unioni civili: “Sono orribili, bisognerebbe metterli a Bergen Belsen”. Un posticino grazioso dove sono morte decine di migliaia di persone. Condividendone il pensiero, il vicesindaco di Brescia ritiene dunque che chi non la pensa come lei sia persona orribile, da rieducare con metodi nazisti, magari, perché no, fino al sopraggiungere della morte. Così imparano a manifestare contro le unioni civili, subumani che non sono altro.

Cosa ha prodotto tale bestialità? Le dimissioni del vicesindaco della seconda città lombarda? Macchè. L’indignazione degli alleati del Pd? Non pervenuta. Un sentito gesto di scuse? Nemmeno. Solo qualche capriola giustificativa, comica, ancor più surreale della frase incriminata, in cui Castelletti stravolge i significati delle parole e della lingua italiana senza colpo ferire. “Metterli” in un campo di concentramento diventa improvvisamente “invitare a visitare”. Insomma cosa pensate malfidenti, era un consiglio spassionato sulle vacanze, premuroso invito per la prossima gita fuori porta. “Condivido che debbano andare a farsi un giro a Bergen Belsen perché potrebbero imparare tante cose, proprio come fanno i ragazzi che vanno a visitare i luoghi della memoria. Recarsi in quei luoghi significa vedere e constatare a cosa hanno portato determinate scelte storiche”, ha detto Castelletti secondo quanto riportano alcune testate locali.

Solo pochi giorni fa Roberta Uccheddu, consigliera di Rifondazione a Guspini (Cagliari), aveva esultato per la morte dell’europarlamentare della Lega Gianluca Buonanno e augurato identica sorte a Berlusconi. In una sola frase. A Biella la consigliera comunale Pd Greta Cogotti diceva di “non rispettare tutti i morti“ riferendosi a Buonanno e non contenta esortava a “combattere le merde in camicia verde”. Quindi il capolavoro di Edoardo Michele Castaldi, dirigente Pd di Sarzana, che ha diffuso un fotomontaggio in cui Salvini compariva al posto di Moro nella prigione delle Brigate Rosse prima di essere ammazzato. Il sospetto viene, ma solo perché siamo di parte: saranno mica manifestazioni di odio e intolleranza? Compagni che sbagliano? No, sinistra di governo.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU