Commissione Antimafia in Sicilia

Da Trapani Angelo Attaguile attacca Rosario Crocetta: "Manca il coraggio di cambiare"

“Come pensa il governatore siciliano di rilanciare la nostra Isola quando conferma dirigenti regionali incapaci, condannati per danno erariale e iscritti alla massoneria?”

Fabio Cantarella
Durante la conferenza stampa, Angelo Attaguile ha attaccato Rosario Crocetta

Durante la conferenza stampa tenuta dalla Commissione nazionale Antimafia a Trapani, a margine della due giorni in Sicilia, tra Palermo e Trapani, il deputato nazionale Angelo Attaguile (nella foto in via D'Amelio, luogo in cui vennero uccisi Paolo Borsellino e gli agenti della sua scorta Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina), siciliano e segretario della commissione presieduta da Rosy Bindi, rispondendo alle domande dei giornalisti ha puntato il dito verso il governatore Rosario Crocetta: “Come pensa Crocetta – ha chiosato l’on. Angelo Attaguile – di rilanciare la nostra terra se inspiegabilmente conferma dirigenti chiacchierati, iscritti alla massoneria, condannati per danno erariale e soprattutto che nel corso di questi anni hanno mostrato tutta la loro incapacità nella gestione della cosa pubblica? Mi riferisco anche – ha aggiunto Angelo Attaguile- alle centinaia di milioni di euro di fondi europei che perdiamo la possibilità d’investire nell’Isola perché non siamo in grado di realizzare dei progetti seri”.

Ai giornalisti che gli hanno chiesto se si riferisse alla Patrizia Monterosso, da poco riconfermata da Rosario Crocetta per altri cinque anni nella carica di segretario generale della Regione Siciliana, l’on. Attaguile ha risposto: “Sì, mi riferisco in particolare alla Monterosso, ma non solo a lei. Se facciamo queste scelte, se non abbiamo il coraggio di cambiare, non dobbiamo poi lamentarci che c’è un’Italia a due velocità, Nord e Sud, perché i primi responsabili siamo noi”.

A chi ha chiesto maggiori dettagli, Angelo Attaguile ha replicato spiegando che “al momento si tratta di informazioni assunte dalla Commissione nazionale Antimafia e dichiarate riservate, i relativi verbali sono stati infatti segretati. Giungerà il momento", ha spiegato Attaguile, "in cui potremo dirvi di più, per adesso abbiamo acquisito e stiamo approfondendo. E poi dobbiamo rispettare le indagini in corso”.

Altro passaggio importante dei lavori della commissione è stato rappresentato dall’audizione del sindaco di Palermo Leoluca Orlando che durante il suo intervento ha accusato come dietro al sistema dei rifiuti siciliano vi sia la criminalità organizzata. Sulla questione l’on. Angelo Attaguile ha chiesto il massimo impegno della Commissione Antimafia al fine di approfondire la questione e trovare soluzioni efficaci ad accertare ed impedire le infiltrazioni della mafia nel sistema rifiuti. In merito Attaguile ha ricordato al sindaco Orlando, il lavoro svolto dal magistrato Nicolò Marino durante la guida dell’assessorato regionale all’Ambiente. Sulla questione Orlando ha riferito di aver in proposito conferito col presidente del Consiglio superiore della Magistratura al quale ha esternato tutta la propria contrarietà circa la possibilità dei magistrati di ricoprire incarichi politici.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU