35mila euro a testa

Una Repubblica fondata sulle rate: un italiano su tre costretto a fare debiti

Il 34,6% del totale della popolazione maggiorenne ha un contratto di credito attivo. A livello mensile, le rate pro capite sono in media di 360 euro

Redazione
Una Repubblica fondata sulle rate: un italiano su tre costretto a fare debiti

Foto ANSA

Altro che Repubblica fondata sul lavoro, come recita l'articolo 1 della Costituzione: l'Italia sembra essere in realtà fondata sulle rate, visto che ormai più di un italiano su tre ne paga almeno una ogni mese. È quanto emerge dalla Mappa del credito curata dal Crif e diffusa lunedì, dalla quale emerge che il 34,6% del totale della popolazione maggiorenne (+1,8% rispetto alla rilevazione precedente) ha almeno un contratto di credito rateale attivo e, a livello pro-capite, mensilmente rimborsa rate per un importo pari a 360 euro. Mediamente i soggetti attivi nel credito hanno un indebitamento residuo, inteso come somma degli importi pro capite ancora da rimborsare in futuro per estinguere i contratti in essere, pari a 34.462 euro (+0,6%).

La forma di finanziamento più diffusa sono i prestiti finalizzati, destinati all'acquisto di beni e di servizi quali automobili, moto, elettronica ed elettrodomestici, articoli di arredamento, viaggi, ecc. Tali operazioni di credito hanno un peso in termini di numerosità pari al 43,3% sul totale (-0,3%). Al secondo posto si collocano i prestiti personali, con un'incidenza pari al 33,9%. Sul terzo gradino del podio figurano i mutui per l'acquisto delle abitazioni, che si caratterizzano per un'incidenza del 22,8% sul totale (in aumento del +3,1% rispetto alla precedente rilevazione). Insomma, sono sempre di più gli italiani che sono costretti a fare quelli che una volta venivano chiamati "debiti" e ora invece sono definiti "finanziamenti".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"Togliti la divisa, sei un uomo morto"
La minaccia di un tunisino ad un poliziotto

"Togliti la divisa, sei un uomo morto"

La Fornero piange sul loden versato
Lacrime di coccodrillo

La Fornero piange sul loden versato


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU