Affari milionari in Piemonte

Coop utilizza gratis i "profughi" per ristrutturarsi un hotel. Il presidente è un ex PD

Islao Patriarca, già capo dei giovani piddini di Vercelli, è il patron della Versoprobo, finita nell'occhio del ciclone dopo un'inchiesta de Il Giornale sul presunto utilizzo di richiedenti asilo per realizzare lavori edili in una struttura privata a Biella

Redazione
Coop utilizza gratis i "profughi" per ristrutturarsi un hotel. Il presidente è un ex PD

Hotel Coggiola - Biella - foto da internet

La cooperativa Versoprobo avrebbe utilizzato presunti profughi per lavori edili, per ristrutturare l’hotel Coggiola di Biella, da trasformare in un nuovo centro d’accoglienza. Secondo l’inchiesta de Il Giornale, si configurerebbe uno sfruttamento di manodopera, perché i “migranti” avrebbero caricato calcinacci e scaricato mattonelle senza regolari attrezzature come le scarpe antinfortunistiche, senza essere retribuiti e senza un regolare contratto.

La coop avrebbe dunque risparmiato sui costi di ristrutturazione di una struttura privata impiegando (gratis) i “migranti” ospiti. Senza ricorrere a un’azienda specializzata o a lavoratori regolarmente retribuiti. Un responsabile della coop si è difeso parlando genericamente di “volontariato”, anche se l’ispettorato del lavoro di Biella ha precisato che “un contratto di lavoro è comunque necessario”. “E’ vergognoso che questa cooperativa invece di chiamare artigiani e dare loro lavoro, utilizzi manodopera a spese di tutti i cittadini: qui siamo di fronte a quello che denunciamo ormai da tempo, le cooperative non solo lucrano su queste persone incassando i 35 euro giornalieri pro capite ma addirittura sfruttano il lavoro 'volontario' senza sborsare un euro. Tutto ciò è inaccettabile”, spiegano Giacomo Moscarola e Michele Mosca della Lega di Biella, dove la Versoprobo gestisce giù i 54 migranti alloggiati all'hotel Colobrì.

La vicenda offre però anche un risvolto più “politico”. Il presidente della Versoprobo è Islao Patriarca, 30 anni, già dirigente del PD a Vercelli. Nel 2009 viene nominato leader dei giovani piddini e nello stesso anno si candida nella lista del Partito Democratico alle elezioni comunali. Per poi diventare imprenditore nel business milionario dell’immigrazione. Come ha dichiarato durante un incontro pubblico a fine gennaio, la sua coop gestisce 19 strutture tra Piemonte e Lombardia ospitando oltre mille immigrati. Con questi numeri, la Versoprobo incassarebbe circa 2 milioni e 700mila euro l’anno di soldi pubblici, considerato che lo Stato paga 35 euro al giorno per il mantenimento del richiedente asilo.





Una delle convezioni tra coop Versoprobo e prefetture in Piemonte

Islao Patriarca PD - da internet

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Sbarchi a raffica, sindaco beneventano prende carta e penna
lettera di protesta a Ministro e Prefetto

Sbarchi a raffica, sindaco beneventano prende carta e penna


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU