C'è chi si difende

Ungheria, base militare alla frontiera. Orbán: "Proteggiamo i confini europei"

Budapest sta realizzando nuove strutture per impedire l'ingresso agli immigrati illegali: "Adesso non è più possibile che i clandestini invadano il nostro Paese"

Redazione
Ungheria, base militare alla frontiera. Orbán: "Proteggiamo i confini europei"

Da Facebook

Il ministro della Difesa ungherese István Simicskó ha inaugurato lunedì una nuova base militare sul confine meridionale del Paese, realizzata nell'ambito del rafforzamento delle strutture per impedire l'ingresso nel Paese agli immigrati illegali. Il componente del governo di Viktor Orbán ha spiegato che l'esercito è costantemente al lavoro per difendere i confini: "Ora non sarebbe più possibile che centinaia di migliaia di clandestini invadano il nostro Paese", come era avvenuto nel 2015 prima della costruzione del contestato "muro", ora in fase di raddoppio. Dopo l'arruolamento e l'istruzione nei mesi scorsi di nuove truppe dedicate alla sorveglianza delle frontiere, il piano prevede il rinforzo della barriera e la creazione di basi.

Il primo ministro ha dichiarato la scorsa settimana che entro il mese di maggio verrà completata la nuova recinzione sul confine serbo, attrezzata con strumenti di sorveglianza in grado di bloccare una grande pressione migratoria come quella in previsione nei prossimi mesi: "Così grazie a noi anche i cittadini di Austria e Germania potranno dormire sonni tranquilli, perché gli ungheresi sanno come proteggere le frontiere esterne dell'Europa". L'Ungheria aveva costruito la prima recinzione ai confini con la Serbia e la Croazia alla fine del 2015. La nuova base di frontiera è stata realizzata, con l'utilizzo di 90 moduli abitativi, presso Hercegszántó, circa 220 chilometri a sud di Budapest, e ospiterà 150 guardie di frontiera.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"Togliti la divisa, sei un uomo morto"
La minaccia di un tunisino ad un poliziotto

"Togliti la divisa, sei un uomo morto"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU