Residente a Dubai

Riciclaggio e slot, ordine di arresto per Tulliani. Ma il cognato di Fini è irreperibile

Tranche del procedimento sull'associazione a delinquere che riciclava i proventi del mancato pagamento delle imposte sul gioco on-line e sulle video lottery

Redazione
Riciclaggio e slot, ordine di arresto per Tulliani. Ma il cognato di Fini è irreperibile

Foto ANSA

Un'ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata firmata lunedì dal gip Simonetta D'Alessandro nei confronti di Giancarlo Tulliani per il reato di riciclaggio nell'ambito dell'inchiesta sui rapporti (ritenuti illeciti) della famiglia con il re delle slot Francesco Corallo. Il cognato dell'ex presidente della Camera Gianfranco Fini, anche lui indagato per lo stesso reato, è risultato però irreperibile: è residente da tempo a Dubai e il provvedimento restrittivo, sollecitato dal pm Barbara Sargenti e dall'aggiunto Michele Prestipino, non è quindi stato eseguito. Nell'inchiesta è indagato per riciclaggio anche lo stesso Gianfranco Fini.

Il filone d'inchiesta è una tranche del procedimento aperto dalla procura di Roma su una presunta associazione a delinquere transnazionale che riciclava tra Europa e Antille i proventi del mancato pagamento delle imposte sul gioco on-line e sulle video lottery. L'ordine di arresto nasce da un approfondimento investigativo dell'attività d'indagine che aveva condotto il 13 dicembre scorso all'arresto di Francesco Corallo, Rudolf Theodoor Anna Baetsen, Alessandro La Monica, Arturo Vespignani e Amedeo Labocetta, ritenuti capi e partecipi di un'associazione a delinquere a carattere transnazionale dedita ai reati di peculato, riciclaggio e sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte. Il profitto illecito dell'associazione, oggetto di riciclaggio, una volta depurato, secondo chi indaga sarebbe stato impiegato da Francesco Corallo in attività economiche e finanziarie, in acquisizioni immobiliari, e destinato anche ai membri della famiglia.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Crocetta: "Tangente? Sono un coglione"
il governatore pd respinge le accuse

Crocetta: "Tangente? Sono un coglione"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU