Se ne fregavano di qualsiasi legge

Terra dei fuochi: 69 denunciati per il deposito illegale di rifiuti pericolosi

Olii esausti e acque reflue nelle fogne, fumi ed esalazioni senza alcuna protezione, gomme per strada, discariche attività e immobili tutto abusivo

Redazione
Terra dei fuochi: 69 denunciati per il deposito illegale di rifiuti pericolosi

Una discarica abusiva. Foto ANSA

Olii esausti di officine meccaniche e acque reflue di autolavaggi o di attività per la lavorazione di pellame sversati direttamente nelle fogne pubbliche. Fumi ed esalazioni pericolose di autocarrozzerie immessi in atmosfera, senza alcuna protezione e autorizzazione. Oltre 3.000 gomme usurate lasciate per strada in maniera incontrollata e centinaia di sacchi contenenti scarti di lavorazioni tessili tenuti a deposito negli opifici in attesa di smaltimento irregolare, dato che dei formulari previsti dalla Legge per il carico e lo scarico dei rifiuti non c'è traccia. Ma anche lavoratori in nero, senza alcuna forma di tutela assistenziale e previdenziale. È quanto accertato dai controlli dei carabinieri di Napoli e Caserta nel corso di servizi organizzati per evitare sversamenti illeciti e tutelare l'ambiente nei territori delle 2 province, dove insiste la Terra dei fuochi. Controlli che hanno portato lunedì 17 ottobre alla denuncia di 69 persone per reati ambientali e al sequestro o alla sospensione di 34 attività che operavano illegalmente.

A San Giovanni a Teduccio è stata scoperta un'azienda per la creazione di borse senza autorizzazione sanitaria e con 4 lavoratori a nero. A Giugliano in Campania sono stati denunciati un geometra e un operaio, direttore dei lavori e impiegato di una ditta appaltatrice di lavori presso uno store in allestimento in un centro commerciale, responsabili di aver realizzato una discarica abusiva a cielo aperto depositandovi i rifiuti provenienti dai lavori. Tre cittadini di Villaricca avevano allestito 3 attività di carrozzeria e di elettrauto in immobili abusivi, il tutto senza alcuna autorizzazione per lo scarico dei rifiuti reflui, per l'emissione in atmosfera e per lo smaltimento dei rifiuti.

Due cittadini di Villaricca sono ritenuti responsabili di abusivismo edilizio e scarico abusivo in fogna in qualità di gestori di un parcheggio/lavaggio: un'area di 1.500 mq era stata adibita abusivamente a parcheggio con la realizzazione di immobili abusivi inerenti l'attività e con lo sversamento illegale delle acque reflue direttamente nella rete fognaria pubblica. A Qualiano un calzaturificio era stato avviato abusivamente in un seminterrato e le acque reflue andavano direttamente nelle fogne; sono state riscontrate anche emissioni in atmosfera pericolose e nel seminterrato sono stati trovati rifiuti di ogni genere. A San Giuseppe Vesuviano è stato denunciato il titolare di un'officina per la lavorazione di metalli sprovvisto di formulario per lo smaltimento dei rifiuti e dell'autorizzazione a immettere i fumi in atmosfera.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Silvio bye-bye: "Se vai con Renzi ti molliamo"
Grossi guai per gli inciucioni

Silvio bye-bye: "Se vai con Renzi ti molliamo"

La Kyenge gonfia il petto e sbraita contro la Lega
Un bel tacer non fu mai scritto

Kyenge alla riscossa. Contro la Lega

Investì clandestino con lo scooter, morto
lo scontro in una zona buia di ventimiglia

Investì clandestino con lo scooter, morto

Politici spiati: salta fuori una "lettera per il Papa"
nuovi dettagli su Giulio Occhionero

Politici spiati: salta fuori una "lettera per il Papa"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU