Il filosofo di sinistra

Diego Fusaro: "Lo Ius soli distrugge il principio di cittadinanza"

"Se tutto è indistintamente cittadinanza, nulla lo è più concretamente: quanti più diritti si estendono ai non-cittadini, tanto più la categoria di cittadinanza smarrisce il suo valore e si dissolve. Secondo il detto todos caballeros"

Redazione
Diego Fusaro: "Lo Ius soli distrugge il principio di cittadinanza"

Foto artribune

Lo Ius soli come “principio di distruzione della cittadinanza”. Diego Fusaro, docente di storia della filosofia all’Istituto alti studi strategici e politici (Iassp) di Milano, smonta da sinistra il feticcio della cittadinanza facile con un articolo sul sito del Fatto. Cita anzitutto il poeta Giacomo Leopardi, e il suo Zibaldone, ad indicare come certe distorsioni della storia possano ripresentarsi sotto altre forme: “Quando tutto il mondo fu cittadino Romano, Roma non ebbe più cittadini; e quando cittadino Romano fu lo stesso che cosmopolita, non si amò né Roma né il mondo: l’amor patrio di Roma divenuto cosmopolita, divenne indifferente, inattivo e nullo: e quando Roma fu lo stesso che il mondo, non fu più patria di nessuno, e i cittadini romani, avendo per patria il mondo, non ebbero nessuna patria, e lo mostrarono col fatto”.

Fusaro spiega come i diritti possano essere soppressi e superati anche per “estensione”: “Se tutto, senza distinzioni, è famiglia, nulla lo è più concretamente. Se tutto è, indistintamente cittadinanza, nulla lo è più concretamente: quanti più diritti si estendono ai non-cittadini, tanto più la categoria di cittadinanza smarrisce il suo valore e si dissolve. Secondo il detto spagnuolo, todos caballeros: se tutti sono cavalieri è evidente che, di fatto, nessuno è più cavaliere”.

Un’uguaglianza che sussiste solo sulla carta, ma che di fatto diviene strumento per livellare la società verso il basso: “La distanza tra l’élite dominante post-borghese e la nuova plebe precarizzata si fa ogni giorno più netta e più simile a quella che separa l’allevatore dal bestiame o, più precisamente, dal gregge omologato e indifferenziato”. Vale per lo Ius soli come per l’immigrazione incontrollata e massiva: “In luogo del cittadino avente diritti e doveri nel quadro dello Stato nazionale, viene definendosi il nuovo profilo dell’atomo errante e consumista, che si muove senza radici negli spazi aperti del mercato globale. (…) Le masse individualizzate e post-nazionali figurano, infatti, come sempre più passive, remissive e politicamente inattive, prone ai voleri dei nuovi autocrati della mondializzazione”.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Sequesta bus carico di bambini, il video allucinante
Olanda: boom dei populisti al Senato
ovunque il popolo è stufo dei buonisti

Olanda: boom dei populisti al Senato

Somalo torturatore, confermato l'ergastolo
ecco chi ci tiriamo in casa!

Somalo torturatore, confermato l'ergastolo

Sequesta bus carico di bambini, il video allucinante
Somalo torturatore, confermato l'ergastolo
ecco chi ci tiriamo in casa!

Somalo torturatore, confermato l'ergastolo


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU