e vogliamo farla entrare in europa?

Turchia "democratica": retata di avvocati

Caiazza: "Si è trattato di una vera e propria retata, con perquisizione negli studi e sequestri di tutti i computer, laptop e cellulari"

Redazione
Turchia "democratica": retata di avvocati

"L'arresto di 50 avvocati ad Ankara, accusati dei medesimi reati di terrorismo contestati ai loro assistiti, merita qualche riflessione meno retorica di quelle lette nella tutto sommato distratta rassegna stampa di questi giorni". Così Gian Domenico Caiazza, presidente dell'Unione delle Camere Penali Italiane in un post su Facebook.

"Innanzitutto, qualche informazione in più, per raccogliere la quale consiglio vivamente fonti notiziali internazionali (Human Rights Watch, www.hrw.org). I colleghi vengono arrestati nel corso di una operazione di antiterrorismo, pressoché all'indomani di un discorso di Erdogan in occasione dell'Inaugurazione dell'Anno Giudiziario (sic!), con il quale il leader turco aveva espressamente stigmatizzato l'attività difensiva prestata nell'interesse di persone sospette di essere membri di organizzazioni terroristiche. Si è trattato di una vera e propria retata, con perquisizione negli studi e sequestri di tutti i computer, laptop e cellulari dei Colleghi, poi trascinati brutalmente in alcune caserme di Polizia", scrive.

"I primi interrogatori, stando a questa più che attendibile fonte, hanno tutti avuto ad oggetto le intercettazioni telefoniche effettuate dagli inquirenti, grazie alle quali essi hanno ascoltato per settimane sia le conversazioni tra gli avvocati ed i loro assistiti, sia quelle tra gli stessi avvocati difensori. Inoltre - prosegue Caiazza - è stata a tutti chiesta la esibizione di lettere di incarico e di accordi economici riferibili al rapporto difensivo. Se ne deduce dunque che l'oggetto della contestazione sia esattamente il mandato difensivo, ritenuto esso stesso la condotta materiale di concorso nell'associazione terroristica. Naturalmente, non è la prima volta che questo accade (pochi mesi fa furono arrestati altri 17 avvocati, difensori di imputati curdi), e purtroppo non sarà l'ultima. E l'avvocatessa Ebru Timtik, morta in carcere a seguito di quasi trecento giorni di sciopero della fame per ottenere un giusto processo, ha scritto una pagina particolarmente drammatica della medesima storia".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Lei non è la moglie...
fa i pistolotti moraleggianti agli altri e poi...

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Perché lei non è la moglie...

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Giornalista USA cerca di cogliere in fallo Putin, ma...
andarono per suonare e furono suonati

Giornalista USA cerca di cogliere in fallo Putin, ma...


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU