"Hollande ha fallito"

Marine Le Pen: "Chiudere le frontiere ed espellere i terroristi. Siamo in guerra"

Salvini: "Siamo alla follia. Pensare come affermano alcuni giornalisti italiani che l'Isis abbia fatto un favore a Marine Le Pen è veramente da ricovero coatto"

Redazione
Marine Le Pen: "Chiudere le frontiere ed espellere i terroristi. Siamo in guerra"

Composizione da foto ANSA

Marine Le Pen, candidata del Front National alle elezioni presidenziali francesi, ha chiesto ufficialmente al presidente uscente François Hollande di "reintrodurre le frontiere nello spazio Schengen", dopo l'attacco terroristico di ieri a Parigi che ha provocato la morte di un poliziotto. "Questa guerra ci viene fatta senza pietà" e "la Francia è presa di mira non per ciò che fa ma per ciò che è", ha detto la Le Pen nel corso di una conferenza stampa. "La risposta deve essere globale, totale, quella dell'intero paese", ha affermato la candidata che è favorita al primo turno di domenica, chiedendo al governo di "ordinare la restaurazione immediata delle nostre frontiere nazionali" e l'espulsione di "tutti gli schedati S" (i sospettati di radicalizzazione). Il responsabile dell'attacco sugli Champs Elysées era schedato e a febbraio era stata aperta un'inchiesta a suo carico dal polo anti terrorismo dopo minacce alle forze dell'ordine; risiedeva a Seine-et-Marne, a pochi chilometri da Parigi.

"Dato che il Paese è in uno stato di guerra, la risposta deve essere globale, totale, vale a dire quella di un Paese intero" ha dichiarato la Le Pen, dopo l'attacco terroristico. "Questa guerra che stiamo conducendo è spietata e implacabile. Ognuno capisce che non possiamo perdere", ha aggiunto invitando tutti quanti all'"unità della nazione e alla lucidità", denunciando il "lassismo e l'ingenuità", ai quali "la nazione deve ora rinunciare". Durissimo l'attacco nei confronti di Hollande: "Il nostro presidente ha fallito. Tutti gli ultimi governi sono stati lassisti" ha detto, dal suo quartier generale che si trova a pochi passi dall'Eliseo. "Siamo in guerra contro un mostruoso totalitarismo" ha affermato, annunciando in caso di sua elezione un giro di vite sui luoghi di culto islamici. "Il finanziamento delle moschee non potrà essere in alcun caso pubblico o di provenienza straniera" ha detto la candidata alle presidenziali. "Ci vuole l'ergastolo per i crimini più gravi".

Bisogna "sopprimere ogni tipo di condono e serve la doppia pena cancellata proprio dal governo" ha affermato la Le Pen. "Se diventerò presidente - ha aggiunto - metterò in atto un piano di battaglia contro il terrorismo per proteggere i francesi". Ha inoltre invocato "la fine del lassismo giudiziario" e "nuove regole restrittive in materia di immigrazione, asilo e di cittadinanza". Ieri Parigi "ha vissuto ancora la barbarie terrorristica" e sono stati "presi di mira i nostri poliziotti" perché sono "i primi a portare avanti la lotta contro questa ideologia totalitaria e mostruosa che ha dichiarato guerra alla nostra nazione e alla civiltà" ha aggiunto la Le Pen, per la quale si tratta di "una guerra asimmetrica che ha come obiettivo il sottometterci a un'altra potenza, una potenza assassina" che si batte "contro di noi senza pietà. Non possiamo permetterci di perdere questa guerra". Per questo "da Presidente della Repubblica chiamerò un governo di unione nazionale raggruppato attorno ai principi che ho difeso".

"Siamo alla follia. Alcuni giornalisti italiani sono più preoccupati dell'eventuale favore, secondo me inesistente, a Marine Le Pen che non per il poliziotto morto e per la Francia nel terrore" ha detto Matteo Salvini, intervenuto ad Agorà su Rai Tre. "Addirittura leggevo stamattina che l'Isis sceglierebbe la Le Pen" ha aggiunto il leader leghista. "Abbiamo una classe giornalistica squallida e imbarazzante da questo punto di vista. Pensare che l'Isis scelga Marine Le Pen è veramente da ricovero coatto e da trattamento sanitario obbligatorio. Se milioni di francesi la sceglieranno è per i problemi di lavoro, per i problemi sociali, per i problemi causati da questa Europa. Tornando a casa nostra - ha continuato il segretario della Lega - prevenire ed escludere il rischio è impossibile. Io sottolineo ciò che il governo italiano non sta facendo: diecimila sbarchi in quattro giorni senza alcun tipo di controllo reale. Chi mi garantisce che tra queste diecimila persone non ci siano malintenzionati? Limitare gli sbarchi sarebbe una precondizione per garantire un po' di sicurezza in più".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Salvini: "Forza Marine! Il Popolo rialza la testa!"
Primo turno delle elezioni francesi

Salvini: "Forza Marine! Il Popolo rialza la testa!"

Salvini: "Forza Marine! Il Popolo rialza la testa!"
Primo turno delle elezioni francesi

Salvini: "Forza Marine! Il Popolo rialza la testa!"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU