Diego Fusaro e Marco Fusi di nuovo a teatro con il reading musicale su Bibbiano

Il gender è già fra Noi… ad Arezzo

Dopo l’esordio disturbato dalle Sardine del 29 novembre a Senago (Milano), nuova tappa il 9 gennaio in Toscana (teatro della Bicchieraia di Arezzo, via della Bicchieraia 32) dello spettacolo di letture musicali di denuncia dei fatti di Bibbiano. Intervista al clarinettista Marco Fusi, che ha composto, arrangiato ed esegue dal vivo i brani che accompagnano i testi e le letture dello scrittore e intellettuale controcorrente Diego Fusaro

Giuseppe Brienza
Il gender è già fra Noi… ad Arezzo

La locandina dello spettacolo di letture musicali "Bibbiano, il gender è già fra Noi"

Contattiamo Marco Fusi mentre è in giro per i suoi vari concerti in giro per l'Italia. Per iniziare puoi dirci come nasci musicalmente?

Sono un clarinettista e compositore. Ho iniziato la mia attività come leader di un'orchestra nel 2002 (il progetto Yesh Gvul), reinterpretando brani della tradizione klezmer, araba, gitana, balcanica. Successivamente ho ampliato la mia attività proponendo brani di mia composizione, che all’ispirazione etnica aggiungono sonorità di tango, jazz e musica classica. Ho al mio attivo più di duecento concerti in contesti come il Parlamento Europeo, Rai 2, la Televisione Nazionale Serba, la Radiotelevisione Svizzera. Quest'estate con il mio gruppo ho partecipato all'apertura di Nisville, uno dei festival Jazz più importanti al mondo, che si svolge in Serbia. Ho collaborato in teatro con personalità come Antonio Lubrano, Lidia Ravera, Moni Ovadia e Ottavia Piccolo.

Come hai avuto con Diego Fusaro l’idea di intraprendere il tour “Il gender è già fra Noi” sui fatti di Bibbiano?

Con Fusaro ci siamo conosciuti a Canzo, in provincia di Como, in occasione di un festival letterario ed è scattata un'immediata simpatia reciproca. Abbiamo scelto un tema forte e controcorrente, che difficilmente sarebbe stato trattato dal mainstream.

La “sceneggiatura” dell’esibizione di teatro civile, come la definite, mette in risalto come la vicenda di Bibbiano sia emblematica di una tendenza culturale volta a distruggere la famiglia naturale. Quale contributo può dare a questa battaglia prima di tutto culturale la musica da te composta?

Abbiamo scelto di tornare alle origini del teatro dell'antica Grecia, dove musica e testo teatrale erano strettamente interconnessi. Anche gli antichi filosofi tenevano in grande considerazione l'arte dei suoni, al punto che Platone definiva l'attività del filosofare come "rendere omaggio alla musica". Quello che mettiamo in scena è una vera e propria "lettura - concerto", dove recitazione, musica e riflessione filosofica hanno uguale dignità e si sostengono reciprocamente.

Vuoi rivolgere un invito ai lettori del Populista a partecipare ad una delle prossime date della vostra importante iniziativa?

Penso che in Italia sia giunta l'ora di un teatro civile che rompa con gli stereotipi e i luoghi comuni del mainstream. Mi auguro che il pubblico possa darci ragione partecipando massicciamente allo spettacolo. La prossima tappa che abbiamo in programma sarà ad Arezzo, teatro della Bicchieraia, giovedì 9 gennaio. Spero che con gli amici toscani ci possiamo vedere lì, alle ore 21. Grazie!

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Quanto si muore di Aids in Italia
Hiv e Aids, gli ultimi dati dell'Istituto superiore di sanità

Quanto si muore di Aids in Italia

Coronavirus, post agghiacciante del Pd. La Lega: "Offende i lombardi"
il leghista anelli: "non è solo una caduta di stile"

Coronavirus, post agghiacciante del Pd. La Lega: "Offende i lombardi"

Coronavirus, "rischio 1.200 morti a Saronno". Esplode la polemica
sindaco leghista ipotizza pandemia, la sinistra dormiente s'incazza

Coronavirus, "rischio 1.200 morti a Saronno". Esplode la polemica

Coronoavirus, la psita dell'esperimento militare
come nel telefilm "I sopravvissuti"

Coronavirus, la pista dell'esperimento militare

Epidemia in Cina, la Rete sfotte Bergoglio
"con tutti gli ospedali che ha la chiesa..."

Epidemia in Cina, la Rete sfotte Bergoglio

Papa Francesco: "L'inferno non esiste"
la "teologia sbagliata" di bergoglio

Papa Francesco: "L'inferno non esiste"

Il "Papa sociale" e la difesa della famiglia
Pio XII: il 2 marzo l’apertura degli Archivi Vaticani

Il "Papa sociale" e la difesa della famiglia

Se abortire è un diritto anche la chirurgia estetica lo è
Matteo Salvini e il “diritto” all’aborto

Se abortire è un diritto anche la chirurgia estetica lo è


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU