Venerdì si parla d’integrazione degli stranieri su Radio Padania

Se non si può integrare, meglio non accogliere!

Una riflessione sui temi dell’immigrazione e dell’integrazione vera degli stranieri del direttore della rivista “Melting, il giornale dei nuovi italiani”

Pietro Licciardi
Se non si può integrare, meglio non accogliere!

La redazione di "Melting, il giornale dei nuovi italiani" al lavoro

Melting, il giornale dei nuovi italiani” è una rivista nata otto anni fa che, però, ha dovuto ben presto chiudere i battenti travolta dalla crisi. Adesso riprova ad uscire mettendo in campo alcune iniziative e una campagna di raccolta fondi attraverso la rete. Ci rendiamo infatti conto che l’intuizione iniziale rimane giusta, ovvero raccontare l’Italia agli stranieri che ancora di più vivono numerosi nel nostro Paese e allo stesso tempo far conoscere agli italiani aspetti a loro sconosciuti dell’immigrazione. Oggi ci riproviamo perché l’esigenza di dialogo e reciproca conoscenza non solo non è venuta meno ma semmai si è accresciuta, come del resto testimoniano i timori e le continue polemiche attorno al tema dei migranti e della loro accoglienza o meno. Soprattutto ci sembra che a dispetto di tante sbandierate buone intenzioni, di fatto poco o nulla si continua a fare per favorire una reale integrazione degli stranieri in Italia.

Papa Francesco la scorsa estate è tornato a parlare di migranti utilizzando parole che poi non sono state (chissà perché) riprese dai grandi media. Ha detto fra l'altro: “Se non si può integrare, meglio non accogliere”. Sono perfettamente d’accordo. Secondo l’Istat abbiamo più di 5 milioni di stranieri provenienti da più di 160 paesi che risiedono, vivono e lavorano stabilmente nella Penisola, soprattutto al Nord. Io credo che siamo pochi quelli di noi che possono dire di conoscere anche solo in parte la cultura, gli usi, i costumi e le tradizioni di queste persone. Cosa ne sa un asiatico o un africano del perché il 2 Giugno o l’8 Dicembre gli uffici e le scuole della città in cui vive sono chiuse? Certo, è un giorno di festa ma per quale motivo? Lo stesso vale per un italiano, convinto magari che una moschea sia l’equivalente della chiesa cristiana. Ecco, Melting vuole raccontare le reciproche storie e ovviamente anche dare qualche notizia utile per districarsi nel quotidiano. Ad esempio insegneremo a leggere una busta paga, cosa che forse neppure molti italiani sanno fare o cercheremo di orientare nei meandri della pubblica amministrazione e così via…

Se non ci si conosce e non si dialoga va inevitabilmente a finire che ciascuno si fa il proprio ghetto e alla lunga l’esito non può che essere la tribalizzazione della società, a dispetto di una certa utopia multiculturalista che però ha mostrato la corda in Paesi di ben più lunga tradizione immigratoria. Purtroppo dove porta una idea sbagliata di multiculturalismo o la mancanza di politiche di integrazione lo vediamo in Francia, con le banlieues, veri e propri ghetti abitati da stranieri pronti ad esplodere o in Belgio, Olanda e Norvegia, dove la stessa polizia ha ammesso che vi sono una ventina di “no go zonein cui le Istituzioni di fatto hanno perso il controllo del territorio. Oppure pensiamo alla Gran Bretagna, nella quale sempre più le comunità islamiche stanno dando vita ad uno Stato nello Stato, in cui addirittura ai tribunali tradizionali si affiancano quelli islamici che applicano la sharia.

Per parlare in breve dei punti fermi sui quali intendiamo partire per affrontare il mondo-immigrazione in Italia e in Europa, approfitteremo con il giornalista (e amico) Giuseppe Brienza dell’ospitalità che, il 22 febbraio, ci offrirà Sammy Varin su Radio Padania Libera. Vi diamo quindi appuntamento venerdì prossimo, alle ore 14.15, per parlare su in diretta RPL d’immigrazione e di integrazione vera degli stranieri.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Sequesta bus carico di bambini, il video allucinante
Olanda: boom dei populisti al Senato
ovunque il popolo è stufo dei buonisti

Olanda: boom dei populisti al Senato

Sequesta bus carico di bambini, il video allucinante
Somalo torturatore, confermato l'ergastolo
ecco chi ci tiriamo in casa!

Somalo torturatore, confermato l'ergastolo


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU