preti e pedofilia

Al via oggi in Vaticano il vertice voluto dal Papa sugli abusi

"Non smetteremo mai di sperare che sia la volta giusta: se non è la volta giusta, bisogna riprovare, non bisogna mollare, sulla protezione dell'innocenza dei nostri giovani"

Redazione
Al via oggi in Vaticano il vertice voluto dal Papa sugli abusi

Foto ANSA

Apre oggi in Vaticano un vertice con i presidenti delle conferenze episcopali di tutto il mondo voluto dal Papa per affrontare il tema degli abusi sessuali e la "tutela dei minori". L'incontro si concluderà domenica.

Dopo il primo insorgere mondiale della crisi degli abusi, dapprima a Boston nel 2001/2002 grazie al team "Spotlight" del Boston Globe, e poi nel resto degli Stati Uniti, all'epoca di Giovanni Paolo II; dopo la seconda esplosione dello scandalo nel 2009/2010, in Irlanda, Germania, e poi Belgio, Olanda, Francia, paesi scandinavi, sotto Benedetto XVI; è arrivata anche per Francesco, l'anno scorso, in Cile, poi in Pennsylvania e nel resto degli Stati Uniti nonché in altri paesi l'ondata di polemiche e indignazione per il problema della pedofilia. Dopo una lettera al "popolo di Dio", ossia alla Chiesa tutta, Jorge Mario Bergoglio ha convocato l'incontro straordinario che inizia questa mattina nella sala Regia del Palazzo apostolico.

"Non smetteremo mai di sperare che sia la volta giusta: se non è la volta giusta, bisogna riprovare, non bisogna mollare, sulla protezione dell'innocenza dei nostri giovani", ha spiegato in conferenza stampa mons. Scicluna, da sempre tra le personalità più avvertite in Vaticano sul dramma degli abusi, che ha contrastato dapprima come "pm" nel pontificato di Joseph Ratzinger e ora come inviato speciale di Jorge Mario Bergoglio nonché presidente della corte d'appello in materia di abusi. "Io non mollerò mai, cercherò di tentare come la famosa insetto almeno inglese si insegnava di un re incarcerato e guardando un ragno che tentava di tessere la sua ragnatela a volte riusciva a volte no, ma non mollava. Io voglio fare così: non mollare".

Convocando un vertice straordinario in Vaticano, dal 21 al 24 febbraio, con i responsabili dell'episcopato mondiale, Jorge Mario Bergoglio ha deciso di affrontare di petto un tema che ancora oggi suscita in alcuni ambienti della Chiesa tentativi di negazione se non di omertà; ha indicato che il tema è tornato ad essere un'emergenza sul quale evidentemente si misura la credibilità della Chiesa nonché della sua leadership; ed ha voluto corresponsabilizzare gli episcopati locali, nonché la Chiesa tutta, perché, come ha avuto a dire mons. Scicluna, "per educare un bambino ci vuole un villaggio intero", e così per rovinarlo.

All'incontro partecipano 190 persone. Il Papa sarà sempre presente. 114 i presidenti di altrettante conferenze episcopali nazionali, e inoltre i patriarchi delle Chiese cattoliche orientali, i capi dei dicasteri vaticani interessati dal tema, i membri dell'organizzazione, i cardiali consiglieri del Papa che già non siano presenti in quanto presidenti di episcopati nazionali, e infine i religiosi: 12 superiori maschi e 10 superiori donne.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"Morirai da martire!". Così Erdogan "consola" una bimba di sei anni. Che scoppia a piangere
rabbia e indignazione per la "sparata" del sultano

"Morirai da martire!". Così Erdogan "consola" una bimba di sei anni


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU