La Cassazione dà ragione a Carola: infrangere le leggi non è più un reato?

Lorella Lattavo
La Cassazione dà ragione a Carola: infrangere le leggi non è più un reato?

E' la notizia del giorno. La Suprema Corte di Cassazione, l'organo giudiziario a cui è demandata l'ultima parola su ogni vertenza civile e penale, ha dichiarato che la comandante della Sea Watch la tedesca coi capelli rasta, Carola Rackete nell'estate del 2019, ha agito " per salvare vite umane" e quindi l'infischiarsene delle norme vigenti in materia di sbarco è stato giusto. Salvini aveva denunciato la donna ma a quanto pare le parole di un ministro della Repubblica valgono meno di zero. Soprattutto se appartiene alla categoria dei ministri che vogliono l'ordine e il rispetto della sovranità nazionale a cui solitamente un organo giudiziario deve fare riferimento. Non è reato speronare una motovedetta della guardia di Finanza, mettendo a rischio la vita di chi era bordo...perchè non c'erano militari, ma solo PERSONE. In pratica con questa sentenza si dà via libera al crimine legalizzato, non osservare le leggi non deve fare più paura, la polizia, i carabinieri, l'esercito non sono più ostacolo al " fare come ci pare", ma sono solo comparse, presenze pagate ma non operanti. Anzi devono lasciarci agire tranquillamente. I carabinieri che arrestarono Pinocchio, a paragone di come sono viste oggi le forze dell'ordine, avevano più poteri... E' chiaro che siamo di fronte al paradosso dell'assurdo. Salvini per una semplice citofonata, che metteva a rischio la vita di nessuno, ora è sotto processo e, visto l'andazzo della giustizia italiana, l'ex ministro degli interni dovrà sudare le proverbiali sette camicie per non essere condannato. E' l'Italia questa, cari signori, l'Italia preda della sinistra anarchica, quella che ha partorito poco tempo fa il movimento delle sardine, i famosi pesci senza testa che, al grido di " Bella ciao" irrompono senza programmi ma solo con sorrisetti senza capo e nè coda nella vita politica nazionale. Ci fa paura questo nuovo modo di affrontare le situazioni, ma non tanto per le persone che arrivano dai paesi lontani, perchè in fondo esse sono il capro espiatorio per la sinistra, il mezzo per dichiarare guerra eterna alla Lega, quanto per le conseguenze future che scaturiranno da sentenze del genere. Le leggi emanate dal Parlamento, belle o brutte, condivisibili o no, vanno rispettate. Aspettiamoci ora un boom di infrazioni: dalle tasse alla convivenza civile , tutto verrà ribaltato. Perchè se lo ha potuto fare Carola, lo posso fare anche io. Complimenti alla giustizia! Ovviamente in tutto questo caos generato esclusivamente per l'odio contro la Lega che sale nei consensi ogni giorno, è giocoforza pensare alle parole del famoso marchese romano Onofrio Del Grillo, magistralmente interpretato da Alberto Sordi, quando si rivolse al Papa dicendo:" Santità, è morta la giustizia". Eh si, la giustizia era morta allora e continua a morire pure oggi, perchè l'essere umano non accetta imposizioni, ma in nome di una pseudo libertà, vuole solo accampare diritti ma senza pensare ai doveri. E il primo dei doveri è il rispetto per il proprio Paese.

Via dei Cappuccini, 02040 Collevecchio, RI, Italia

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

SE ARROSTISCONO GATTI, SONO POVERI AFFAMATI, SE SEVIZIANO UCCELLI, SONO DISAGIATI..
SCHEGGE DVRACRVXIANE

Se arrostiscono gatti...

Immigrati, dopo lo sbarco a Noto i poliziotti finiscono in isolamento
L'ultima cazzata del Governo: il reddito di nascita
ma dove li trovano tutti questi soldi?

L'ultima cazzata del Governo: il reddito di nascita

Scoperta cinese: Elvis è vivo. E sta sulla Luna
trovato gel sul nostro satellite

Scoperta cinese: Elvis è vivo. E sta sulla Luna

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Lei non è la moglie...
fa i pistolotti moraleggianti agli altri e poi...

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Perché lei non è la moglie...

Commenti

Scrivi qua il tuo commento

Caratteri rimanenti: 1500


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU