Tragedia nel Veronese

Bus ungherese si schianta e brucia in A4, strage di ragazzi in gita: 16 morti e 39 feriti

Dopo il violento impatto contro un pilone dell'autostrada l'autobus ha preso fuoco intrappolando mortalmente i giovani di ritorno da una località francese

Redazione
Bus ungherese si incendia in A4, strage di ragazzi in gita: 16 morti e 36 feriti

Sono almeno 16 i morti e 39 i feriti in un terribile incidente stradale sull'autostrada A4 all'altezza dell'uscita di Verona Est, in territorio di San Martino Buon Albergo, avvenuto nella tarda serata di venerdì e che ha coinvolto un autobus ungherese carico di giovani di ritorno da una gita in Francia e in transito in Italia. La gran parte delle vittime è carbonizzata: dopo il violento impatto contro un pilone dell'autostrada, l'autobus ha preso fuoco intrappolando mortalmente diversi passeggeri. Altri sono invece morti in seguito all'impatto e sbalzati fuori dall'abitacolo.

La ricognizione degli investigatori della Polizia scientifica di Verona e dei vigili del fuoco ha portato a definire con certezza il numero delle vittime sul posto, anche se l'operazione ha richiesto delle ore proprio a causa delle fiamme che hanno devastato i corpi delle vittime. I vigili del fuoco hanno operato con 18 operatori, 7 automezzi, tra cui un carro luce e un furgone per dotare di protezione il personale incaricato del recupero delle salme. A bordo c'era una comitiva di ragazzi (una cinquantina, più due autisti) in gita scolastica, che dalla Francia stava facendo ritorno a Budapest da una località montana.

I feriti più gravi, una decina, sono stati ricoverati negli ospedali di Borgo Trento e Borgo Roma. Una quindicina quelli meno gravi accompagnati nel nosocomio San Bonifacio e che forse potrebbero essere dimessi in giornata. Gli altri usciti indenni dall'incidente sono stati prima assistiti dal personale della polizia stradale e poi accompagnati dagli agenti in un albergo per la notte. Al momento restano aperte tutte le ipotesi sulle cause della tragedia, anche quelle legate a un cedimento del mezzo o un malore del conducente. I soccorritori hanno parlato di una immensa tragedia.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Per il papa il diavolo esiste: è la politica
Se Scanzi è ossessionato da Salvini...
"Salvini sopravvive a fatica alle sciocchezze che dice"

Se Scanzi è ossessionato da Salvini...

Discarica di Casorezzo, la protesta della gente


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU