L'Europa che non si arrende

Salvini a Coblenza: "Italiani senza casa e clandestini negli alberghi, è pazzia!"

Il leghista con Petry, Le Pen, Wilders: "Dobbiamo tutelare la nostra gente dall'immigrazione di massa. L'Europa non è islamica, l'euro esperimento fallito"

Redazione
Salvini a Coblenza: "Italiani senza casa e clandestini negli alberghi, è pazzia!"

Foto ANSA

"In questo momenti in Italia ci sono migliaia di persone senza casa, senza luce, senza cibo e migliaia di immigrati negli alberghi. Non è solidarietà, è pazzia": lo ha affermato il leader leghista Matteo Salvini introducendo il suo intervento odierno al raduno dei movimenti populisti ed eurocritici di Coblenza, in Germania, sottolineando la sua vicinanza alle "vittime del terremoto e della slavina sull'hotel Rigopiano, ai soccorritori, ai volontari". All'incontro, sotto le insegne dell'eurogruppo ENF (Europa delle Nazioni e della Libertà) erano presenti anche Harald Vilimsky dell'FPÖ austriaco, Geert Wilders del PVV olandese, Marcus Pretzell eurodeputato tedesco di AfD, la leader del Front National francese Marine Le Pen e Frauke Petry, a capo dell'AfD tedesco.

"Penso che il concetto migliore sia quello del ritrovare un equilibrio tra tutela del diritto e capacità di accoglienza, tra ruolo dell'Europa sulla scena internazionale e legittima difesa degli interessi nazionali, nonché nelle scelte di politica economica. Qualcuno deve poter tutelare la nostra gente dal terrorismo islamico che usa il dogma dell'immigrazione di massa, utile alle politiche economiche dell'Ue, per affermare che l'Europa è 'loro'": così Salvini nel suo intervento. "Nel rispetto delle regole, nel ripristino e nella difesa dei confini non c'è solo il contrasto al terrorismo; c'è la solidarietà vera perché dedicata a chi realmente soffre, c'è il rispetto per la propria gente perché chi rispetta le regole ed è disposto a contribuire al destino di una nazione troverà sempre casa in quel luogo e in quella comunità" ha proseguito, rimarcando che "per i migranti per bene ci sarà sempre una casa nella nostra Europa, ma l'Europa non è islamica, è casa nostra".


Foto ANSA

"Sono sicuro che vinceremo molte delle sfide che abbiamo davanti nei prossimi mesi; saremo occupati anche a smascherare i tentativi, che stiamo vedendo soprattutto in Italia e in Francia, di ricondurre le nostre istanze sotto l'ombrello tranquillizzante di finti leader o movimenti anti-sistema, strumenti creati ad arte dal sistema stesso per dividerci e per intercettare e 'ammansire' il dissenso" ha aggiunto il leader leghista. "Possiamo dire che una scommessa è già stata vinta. Tre anni fa abbiamo scommesso sul fatto che non tutto fosse perduto per l'Europa e i suoi popoli. Oggi, finalmente, soffia un vento di libertà in tutto il mondo, che coinvolge e rincuora i cittadini in modo eguale e trasversale" ha specificato, spiegando che "abbiamo la responsabilità di essere protagonisti di una fase cruciale per il nostro continente. Saremo probabilmente l'inizio di una nuova classe dirigente che sarà chiamata a mettere davanti a sé gli interessi della propria gente".

"Il successo che sta riscuotendo AfD dimostra che questo modello di Unione Europea a 'trazione tedesca' si sta rivelando controproducente anche per gran parte del vostro popolo. Penso che tutti noi siamo consapevoli che l'euro è un esperimento fallito. Quindi, come uomini di Stato, dobbiamo prepararci per il dopo" ha affermato Salvini, in un passaggio del proprio intervento. "Abbiamo già studiato metodi per smantellare l'euro e pensiamo che sia nell'interesse di tutti lavorare per una soluzione ordinata, poiché i costi di un crollo incontrollato sarebbero un conto finale troppo alto per un progetto che ci è già costato troppo" ha sottolineato, concludendo che "Draghi non è l'unico volto dell'Italia, la Merkel non è l'unico volto della Germania".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Qualcuno salvi Spelacchio!
50mila euro dei contribuenti buttati al vento

Qualcuno salvi Spelacchio!

Sondaggio SWG: la Lega torna a crescere
centrodestra primo partito, poi pd e m5s

Sondaggio SWG: la Lega torna a crescere

Bolkestein affossata, esulta la Lega
direttiva Ue impone vincoli inaccettabili

Bolkestein affossata, esulta la Lega


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU