ladre a venezia

Alleggeriscono disabile fingendo di aiutarla. Arrestate due croate e una serba

Tutte giovanissime e già conosciute per borseggio, avevano derubato una turista poche ore prima

Fabio Montoli
Aiuitano disabile per derubarla di tutto. Arrestate due croate e una serba

Foto d'archivio

Stava attraversando il Ponte dei Dai, a Venezia, quando è stata borseggiata da tre donne. Lei, una donna portatrice di un handicap deambulatorio, per cui deve utilizzare una stampella, stava trascinando la sua valigia per i gradini del ponte, quando è stata avvicinata dalle tre che si sono offerte per aiutarla a portare il bagaglio nel tragitto. La signora, che vistosamente era in difficoltà, ha accettato, e si è ritrovata in un batter d'occhio senza portafoglio, macchina fotografica ed effetti che teneva nella borsetta al suo fianco.

La signora, con dei parenti, si è allora rivolta alla polizia a cui ha raccontato il borseggio e ha descritto agli agenti le tre malfattrici. Sono scattate subito le ricerche tra le calle veneziane, e i poliziotti hanno presto rintracciato il terzetto di criminali all’interno di un bar della zona.

Si tratta di due croate e una bosniaca, di 19, 20 e 22 anni, già note alle forze dell'ordine, e usualmente dedite al borseggio, riconosciute immediatamente, dopo il fermo, dalla povera signora derubata.

Una delle tre inoltre è stata riconosciuta da un’altra turista brasiliana, derubata del portafogli sempre nella mattinata di ieri, nei pressi della Basilica di S. Marco. I poliziotti si sono trovati così di fronte alla dimostrazione di una condotta professionale e non occasionale, anche nel nascondere la refurtiva, da parte delle tre ufficialmente nullafacenti: le donne sono state perciò arrestate per il reato di furto pluriaggravato in concorso.

 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più
i nostri anziani trattati come parassiti

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più

Giggino, il (quasi) fallito, ha 60 giorni per trovare 2 miliardi
Non solo via mare: drone svela l'esodo biblico attraverso la Slovenia
Latina, sorprende ladro, spara e ne uccide uno
Avvocato esplode 8 colpi di pistola

Latina: sorprende ladro, spara e ne uccide uno

Scoppia la lite nel suk di Torino, nigeriano accoltella e uccide un italiano
da tempo i cittadini dicono no al ghetto dei clandestini

Scoppia la lite nel suk di Torino, nigeriano accoltella e uccide un italiano


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU