Scampato pericolo

Allarme bomba a Bruxelles davanti a un centro commerciale

Uomo con finta cintura esplosiva scatena il panico in un'area shopping nel cuore della città, sempre piena di visitatori e turisti. Il livello di allerta resta alto

Alfredo Lissoni
Allarme bomba a Bruxelles. Artificieri all'opera

Un allarme bomba è scattato questa mattina a Bruxelles, a seguito di una telefonata alla polizia, davanti al centro commerciale "City 2" situato nel cuore della città. Si temeva che l'intenzione fosse quella di far esplodere un ordigno dopo l'apertura dei negozi, quando il centro commerciale è affollato da visitatori, turisti e casalinghe: in tal caso la strage avrebbe potuto assumere connotazioni bibliche. L'Occidente, ed il Belgio in particolare, è costantemente sotto attacco, nel mirino degli jihadisti (anche se in questo caso pare scongiurata la matrice terroristica).

La zona intorno al centro commerciale è stata chiusa al traffico e la polizia ha fermato in mattinata un sospetto mentre si teneva una riunione del centro di crisi. Dopo che il premier belga Charles Michel ha annullato la sua partecipazione a una trasmissione radiofonica, un uomo è sottoposto a fermo per il mancato attentato: indossava quella che poi a seguito di accertamenti da parte degli artificieri si è rivelata essere una finta cintura esplosiva e pare si tratti della stessa persona che ha chiamato la polizia.  Secondo l'online della Derniere Heure il sospetto, un giovane di 26 anni, ha fabbricato una cintura falsa riempiendola di sale.

Il perimetro di sicurezza attorno al centro commerciale è stato ridotto intorno alle 8.40 e progressivamente tolto, ha spiegato il portavoce della polizia di Bruxelles capitale-Ixelles Ilse Van de Keere. Il centro di crisi federale ha comunque deciso di lasciare invariato il livello di allerta terrorismo, che resta così a 3 su una scala di 4. Questo significa che la possibilità di attacchi rimane "possibile" e "verosimile". Dopo l'allarme bomba di stamane, non è stata decisa alcuna nuova misura di sicurezza. "Per il momento la situazione è sotto controllo", ha detto il premier Michel uscendo dal centro di crisi. "I servizi di sicurezza restano estremamente vigili", ha aggiunto. La situazione al City 2 è tornata alla normalità. Intanto, sempre secondo il giornale Derniere Heure, i tre arrestati nel corso della retata compiuta nella notte tra venerdì e sabato scorsi avevano intenzione di colpire in un'altra zona centrale della città, Avenue Louise, anche questa meta di shopping.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Venezia, kosovari-albanesi: "Siamo italiani"
Manifestazione colorata a Rialto

Venezia, kosovari-albanesi: "Siamo italiani"

Salvini: "Forza Marine! Il Popolo rialza la testa!"
Primo turno delle elezioni francesi

Salvini: "Forza Marine! Il Popolo rialza la testa!"

Le Pen-Israele. Un’amicizia che passa da Milano
ciò che certa stampa non ci dice

Le Pen-Israele, un’amicizia che passa da Milano


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU