politici specula-tory

Clandestini, Cameron mentì agli elettori

Sapeva benissimo che la promessa di "contenere sotto i 100.000 il numero di immigrati annui nel Regno Unito" era una balla. Il suo "capo strategia" a Downing Street vuota il sacco e lo sputtana...

Redazione
Clandestini, Cameron mentì agli elettori

Foto ANSA

David Cameron sapeva che la promessa elettorale fatta prima delle politiche del 2015 di contenere sotto i 100.000 il numero di immigrati annui nel Regno era "un obiettivo impossibile" nel quadro delle regole di libera circolazione delle persone, almeno dei cittadini comunitari, previste dall'Ue.


L'accusa viene da Steve Hilton, suo ex stretto consigliere e già capo stratega di Downing Street, entrato in rotta di collisione con il premier conservatore per aver aderito alla piattaforma euroscettica di Leave in vista del referendum. Secondo Hilton, i collaboratori che si occupavano del dossier dissero "esplicitamente e direttamente" a Cameron che l'impegno non avrebbe potuto essere mantenuto. Ma esso fu messo comunque nel manifesto elettorale dei Tory. Il tema è particolarmente delicato poiché i ribelli conservatori anti-Ue cavalcano proprio questa "promessa" contro Cameron, sostenendo che solo un divorzio da Bruxelles permetterebbe di riparare all'inganno.


La replica di Downing Street è secca: "Non ci riconosciamo nella storia" raccontata da Hilton, ha detto un portavoce, notando come l'ex consigliere l'abbia tirata fuori a distanza di mesi e al culmine della campagna referendaria.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU