Moderati e vecchi arnesi? No, grazie

Centrodestra: con i populisti si vince

Su 40 Comuni al ballottaggio, in 35 Salvini ha raccolto più voti di Forza Italia. Chi parla chiaro e ha posizioni anti sistema viene premiato

Marco Dozio
La Lega resta la forza trainante della coalizione di centrodestra

Foto ANSA

La ricerca di moderazione fino allo spasmo, fino a risultare incolori e democristiani, ha portato il centrodestra a perdere la partita di Milano. Che dopo l’inerzia del primo turno, secondo alcuni, pareva già vinta. La coalizione "allargata" a vecchi arnesi poco presentabili, fenomeni del governo Renzi o del governo Monti, nel quadro di una rincorsa a un'immaginaria dimensione "moderata" ha determinato non solo l’impossibilità di attrarre indecisi, astenuti o grillini, ma persino una disaffezione dell’elettorato di riferimento. Che ha preferito starsene a casa. Analisti interessati e politicanti attenti alla cadrega hanno iniziato un attacco concentrico alla leadership leghista del centrodestra. Che per ora, numeri alla mano, appare poco contestabile. I populisti diventano la forza trainante della coalizione. Non è un caso che su 40 Comuni al ballottaggio, in 35 il Movimento di Salvini abbia raccolto più voti di Forza Italia. In alcuni casi gli azzurri sono persino rimasti fuori dal secondo turno: esclusi, non pervenuti, diluiti in liste civiche o così marginali da ritenere fantasiosa qualsiasi rivendicazione di leadership. Ecco i raffronti esemplificativi.

 

Novara: Lega 18%, Forza Italia 7% - vittoria al ballottaggio senza FI

Savona: Lega al 12% e Forza Italia annacquata in una lista civica - vittoria al ballottaggio

Bologna: Lega 10%, Forza Italia 7%

Ravenna: Lega 14%, Forza Italia 4%

Rimini: Lega 12%, Forza Italia 7%

Varese: Lega 16%, Forza Italia 11%

Torino: Lega 6%, Forza Italia 4%

Grosseto: Lega 8%, Forza Italia 7% vittoria al ballottaggio

Cattolica: Lega 9%, Forza Italia 4%

Cento: Lega 18%, Forza Italia 4%

Cesenatico: Lega 7%, Forza Italia 4%

Finale Emilia: Lega 22%, Forza Italia in liste civiche - vittoria al ballottaggio

Pavullo nel Frignano: Lega 8%, Forza Italia non pervenuta - vittoria al ballottaggio

Cordenons: Lega 21%, Forza Italia 7% - vittoria al ballottaggio senza FI

Busto Arsizio: Lega 18%, Forza Italia 17% - vittoria al primo turno

Caronno Pertusella: Lega 17%, Forza Italia 5%

Cassano d’Adda: Lega 19%, Forza Italia 6%

Codogno: Lega 26%, Forza Italia 14% - vittoria al primo turno

Desio: Lega 17%, Forza Italia 11%

Gallarate: Lega 21%, Forza Italia 15% - vittoria al ballottaggio

Malnate: Lega 15%, Forza Italia 6%

Nerviano: Lega 26%, Forza Italia non pervenuta - vittoria al ballottaggio

Rho: Lega 10%, Forza Italia 7%

San Giuliano Milanese: Lega 12%, Forza Italia 10% - vittoria al ballottaggio

Treviglio: Lega 19%, Forza Italia 7% - vittoria al ballottaggio senza FI

Caravaggio: Lega 24%, Forza Italia non pervenuta

Domodossola: Lega 12%, Forza Italia 8% - vittoria al ballottaggio

San Mauro Torinese: Lega 7%, Forza Italia 4%

Trecate: Lega 11%, Forza Italia 9% - vittoria al ballottaggio

Altopascio: Lega 11%, Forza Italia non pervenuta

Cecina: Lega 21%, Forza Italia 4% - vittoria al ballottaggio

Sansepolcro: Lega 7%, Forza Italia 4%

Città di Castello: Lega 11%, Forza Italia 4%

Bovolone: Lega 20%, Forza Italia non pervenuta

Chioggia: Lega 10%, Forza Italia 7%

Cittadella: Lega 18%, Forza Italia non pervenuta - vittoria al primo turno

Montebelluna: Lega 37%, Forza Italia 7% - vittoria al primo turno

Oderzo: Lega 21%, Forza Italia non pervenuta - vittoria al ballottaggio

San Giovanni Lupatoto: Lega 15%, Forza Italia non pervenuta - vittoria al ballottaggio

Villorba: Lega 21%, Forza Italia non pervenuta - vittoria al ballottaggio

 

Per quanto riguarda le grandi città ecco alcuni dati che indicano un movimento in crescita non solo in termini percentuali ma anche assoluti, nonostante l’esponenziale aumento dell’astensione.

 

Torino: da 17.466 a 20.730, Milano: da 42.592 a 59.000,
 Bologna: da 6.128 a 17.371 rispetto alle scorse comunali.

Che la compagine di Salvini divenga la competitor dell'establishment renziano e dei populisti di sinistra grillini appare sempre più evidente. 

 

 

 

 

 

 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

Si è dimesso
renzi al colle da mattarella

Si è dimesso. Ora al voto!

Salvini e il Sud: la rinascita della buona politica
la lettera di un militante di palermo

Salvini e il Sud: la rinascita della buona politica


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU