Maxi operazione della polizia nel campo rom di Lamezia Terme

Tommaso Madia
Maxi operazione della polizia nel campo rom di Lamezia Terme
Cinque persone in carcere per illecito smaltimento di rifiuti e reati ambientali, trentaquattro allontanate dal Comune di Lamezia per essersi allacciate abusivamente alla rete elettrica o idrica, sono questi i numeri dell'operazione eseguita la scorsa notte da oltre 200 carabinieri al campo rom di Scordovillo, accanto all'ospedale cittadino di Lamezia Terme. "L'indagine - spiega il procuratore capo Salvatore Curcio - è stata avviata nel 2017 ed ha come obiettivo soprattutto i reati ambientali, che creano disagio ai cittadini". Negli ultimi anni, soprattutto dal vicino ospedale, più volte sono arrivate lamentele e segnalazioni per i fumi generati dai roghi appiccati ai cumuli di rifiuti ammonticchiati lungo la via di accesso al campo. Vere e proprie minidiscariche generate anche dai responsabili della Beda Ecologia srl, piccola ditta di una delle famiglie della zona, che si occupa di trasporto di rifiuti non pericolosi. Secondo quanto emerso dalle indagini però la ditta avrebbe lavorato ben oltre il suo mandato, finendo per occuparsi anche dello smaltimento di motori, elettrodomestici, pneumatici, qualificati come rifiuti pericolosi. Le parti in ferro o acciaio - contestano i magistrati - venivano vendute senza autorizzazione ad una società di Lamezia, la Silipo Acciaio srl, mentre il materiale di scarto spesso si accumulava all'esterno del campo e veniva periodicamente dato alle fiamme. Tommaso Madia - Milano

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Perfino Cacciari da ragione a Salvini
"PRIMA GLI INTELLETTUALI!"

Perfino Cacciari dà ragione a Salvini

Afd sfonda i sondaggi: avanzano i populisti tedeschi
Sarebbe il secondo partito in Germania

Afd sfonda i sondaggi: avanzano i populisti tedeschi

Perfino Cacciari da ragione a Salvini
"PRIMA GLI INTELLETTUALI!"

Perfino Cacciari dà ragione a Salvini

Commenti

Scrivi qua il tuo commento

Caratteri rimanenti: 1500


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU