DOPING DI STATO

Russia fuori dai giochi? E se la vera partita fosse quella dei mondiali...

Attaccare Putin a tutti i costi e di mezzo ci va lo sport

Alessandro Morelli
Russia fuori dai giochi? E se la vera partita fosse quella dei mondiali...

Foto ANSA

Drogare lo sport per fare politica e quando la posta è grossa i mezzi lo devono essere ancora di più, tanto grossi da arrivare a buttar fuori la Russia dalle Olimpiadi per arrivare a cassare i Mondiali di calcio. Ecco scoperchiato il vaso di Pandora all'ombra delle polemiche che in questi giorni stanno coinvolgendo lo sport mondiale e la possibile esclusione degli atleti russi dalle prossime Olimpiadi di Rio in programma dal 5 al 21 agosto.

Le pesantissime accuse di doping che coinvolgono tutto lo sport e la politica russa rischiano di scatenare una nuova guerra politica che ha come obiettivo Vladimir Putin e i prossimi appuntamenti internazionali che vedranno la Russia protagonista nei prossimi anni. Lo scopo è quello di allontanare Mosca da posizioni di grande visibilità che potrebbero accrescerne l'appeal nell'opinione pubblica internazionale. 

Le accuse e le prove portate dalla pubblicazione del rapporto McLaren che ha svelato l'esistenza di un sistema di doping di stato in Russia sono pesantissime ma svelano un segreto di Pulcinella imbarazzante sul fronte della droga nello sport peccato che le ragioni che hanno scosso il mondo dell sport, anche in questa occasione, non sia il livello droghe distribuite agli atleti ma del tutto politico.

Il Comitato Olimpico Internazionale (Cio) ha annunciato di voler prendere una decisione sulla partecipazione degli atleti russi alle Olimpiadi in programma dal 5 al 21 agosto. Il Cio ha dichiarato che avrebbe "preso in considerazione" il parere della Corte di Arbitrato per lo Sport (Tas) di Losanna sul ricorso di 68 atleti russi che contestano la loro sospensione.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Stangata di una notte di mezza estate
aumento dei pedaggi autostradali

Stangata di una notte di mezza estate

Anche Federer nel mirino dell'Isis
il califfato: "colpite wimbledon"

Anche Federer nel mirino dell'Isis


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU