consiglio direttivo bce

Banche: Draghi vuole i nostri soldi!

Sulla banche in Europa concedere aiuti di Stato "è possibile", ha detto. Peccato che quegli aiuti siano sempre denaro dei contribuenti...

Redazione
Banche: Draghi vuole i nostri soldi!

Foto ANSA

In "situazioni straordinarie" non si può escludere un "sostegno pubblico" per agevolare la soluzione del problema delle sofferenze bancarie. Lo ha dichiarato oggi il presidente della Bce, Mario Draghi, nella conferenza stampa al termine del consiglio direttivo. Secondo Draghi, tale soluzione va basata su "tre pilastri", ovvero "un meccanismo di supervisione complessivo, un mercato delle sofferenze efficace e l'attuazione di tutte le norme necessarie perché questo mercato funzioni". In questo contesto, "in condizioni straordinarie non va escluso un sostegno pubblico". Che ovviamente non può essere che dello Stato, vale a dire soldi nostri...


Alle banche in Europa concedere aiuti di Stato "è possibile", ha detto, quando ci si trovi ad operare in "circostanze eccezionali, ad esempio quando i mercati di smaltimento dei crediti deteriorati non funzionano e si vogliono evitare vendite incontrollate (firesales, in inglese)". Sfortunatamente, sappiamo che il Premier non è insensibile alle richieste di aiuto delle banche...

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Per il 25 aprile la Boldrini se la prende con Facebook
il paese affonda e lei pensa ai social

Per il 25 aprile la Boldrini se la prende con Facebook

Brexit, mezzogiorno di fuoco Juncker-May
in piena campagna elettorale

Brexit, mezzogiorno di fuoco Juncker-May

Latte: Ci etichettiamo prima di perire
Lotta al falso Made In...

Latte, ci etichettiamo prima di perire

Quella "manovrina" che ammazza le partite Iva
la protesta di confartigianato veneto

Quella "manovrina" che ammazza le partite Iva

La Ue ci tiene nel mirino. A maggio la "sorpresina" sul Def
quella spada di damocle sulla nostra testa

La Ue ci tiene nel mirino. A maggio la "sorpresina" sul Def


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU