colpivano in stazione centrale

Ladre rom manolesta: incastrate dalle telecamere a Milano

Rallentavano le vittime sui tapis roulant, le distraevano e le borseggiavano. Ma i vigili si sono accorti della manovra e...

Redazione
Ladre rom manolesta: incastrate dalle telecamere a Milano

Rapidissime, con la mano lesta più veloce di un prestigiatore. Il trio era composto da tre nomadi, Renata Osmanovic, 30 anni, Susanna Sejdic, 32, nate in Italia, e Hajrija Hamidovic, 31, bosniaca, tutte con una sfilza di precedenti e senza fissa dimora, 16 figli in tre più uno in arrivo. Colpivano sui tapis roulant della stazione Centrale di Milano, vicino alle scale che collegano l’ammezzato a piazza Duca D’Aosta.


Ma questa volta sono state incastrate dalla telecamera di sorveglianza. Le tre sono state bloccate e arrestate venerdì, a tempo di record, dagli agenti del Nucleo reati predatori, Il Giorno ha ricostruito la sequenza: "Si muovono quando vedono due turiste (due sorelle, americane). E attuano un copione messo in scena chissà quante volte. Sul tapis roulant, una delle tre cammina davanti a una delle due sorelle. Raggiunto l’ammezzato indugia, rallenta la marcia, sia per frenare la turista e sia per distrarla. È il momento buono: dietro la vittima ci sono le due complici. Una infila la mano nel bagaglio da viaggio della donna (tenuto sulla schiena) e arraffa la borsa all’interno. Dentro ci sono passaporto, due carte di credito, la tessera sanitaria, la patente, i documenti della macchina e un cellulare. Né la vittima e né le persone attorno si accorgono di nulla".


"La borsa passa da una mano al’altra, le tre ladre fuggono. E per abbassare le probabilità di essere riconosciuta, la Hamidovic, colei che era davanti alle turiste, si cambia la maglietta e si raccoglie i capelli. In base a quanto ricostruito con l’aiuto delle immagini, a compiere materialmente il furto sarebbe stata la Osmanovic, che è incinta di 8 mesi (l’unica tra le tre a non essere ora dietro le sbarre)". Ma ai vigili la manovra non è sfuggita, e le telecamere hanno fornito la prova per inchiodarle.


"Pochi minuti e i ghisa hanno rintracciato la turista appena derubata, ancora all’interno della stazione, agitata per essersi ritrovata senza documenti e sapendo che di lì a un’ora avrebbe dovuto prendere un aereo. Chiedeva informazioni per sporgere denuncia e ha riavuto la sua borsa. Stavolta, alle tre ladre, è andata male", ha scritto Il Giorno.

 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Rifugiati, l'Onu approva il Global compact on Refugees
vogliono farci invadere a tutti i costi

Rifugiati, l'Onu approva il Global Compact on Refugees

Stasera tutto esaurito a Parma per “Red Land - Rosso Istria”
Dopo il boicottaggio dei “neo-comunisti” a Pordenone…

Stasera tutto esaurito a Parma per “Red Land - Rosso Istria”

Uccise trans, trovato morto in strada
Nel Torinese, vittima aveva finito scontare condanna

Uccise trans, trovato morto in strada

Sesso nel parco in pieno giorno, arrestato viados brasiliano
incuranti del via vai di mamme e bambini

Sesso nel parco in pieno giorno, arrestato viados brasiliano


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU