ESTREMISTI DI CASA NOSTRA

Carcerati marocchini inneggiano all'Isis

Parma, i due esaltano lo stato islamico e vengono espulsi

Alex Bazzaro
Foto dei Carabinieri su sospetto affiliato Isis in Italia

Foto ANSA

È accaduto il 19 maggio, quando il Ministro degli Esteri ha preso immediati provvedimenti verso due marocchini, che si trovavano nel carcere di Parma, accusati di sostenere i "tagliagole" islamici. Le segnalazioni del Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria sono concordi nell'affermare che le denunce sporte verso i due uomini siano fondate. Secondo le fonti uno dei due avrebbe addirittura espresso soddisfazione per gli attentati rivolti alla città di Bruxelles lo scorso marzo.

Emerge dunque un fronte unito tra carceri e terrorismo; negli ultimi mesi infatti è stato messo in luce il modo in cui quest'ultimo sfrutti le strutture carcerarie come luogo di propaganda non solo politica ma anche militare.
Secondo Alfano, che parla di "attività di prevenzione continua senza sosta", il provvedimento intrapreso verso gli imputati è un primo segnale di come si intenda procedere per combattere il sempre maggiore problema della diffusione dell'ideologia dell'estremismo islamico in Italia.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU