roba da matti

Marocchino ruba ambulanza e si ribalta in un campo

Ravenna: automezzo distrutto, l'uomo non ha riportato ferite gravi

Andrea Zanelli
Marocchino ruba ambulanza e si ribalta in un campo

Foto Facebook

Un paziente di origine marocchina con problemi di mente ruba un'ambulanza e si schianta in un campo. Lo scorso 9 maggio un ragazzo di 22 anni si trovava in trattamento sanitario obbligatorio - il trattamento coercitivo dei malati di mente e con altri patologie che producono la perdita della ragione - quando dopo aver cercato per bene un'ambulanza aperta e con le chiavi a bordo ha improvvisato una fuga col mezzo della Pubblica Assistenza di Ravenna.

L'uomo si è dunque messo alla guida senza alcuna autorizzazione e creando panico tra i volontari del 118, un rischio che non si sarebbe dovuto correre in alcun modo, ma la sua fuga è durata fortunatamente molto poco. Il paziente ha percorso alcune vie della città a sirene spiegate quando nell'affrontare un curvone verso sinistra, è uscito fuori strada, ribaltandosi nel campo adiacente alla strada e all'argine del fiume.

Il mezzo di soccorso è stato poi ritrovato capovolto e mezzo distrutto in mezzo ad un campo; il marocchino, di 22 anni, non ha riportato ferite gravi ed è stato subito trattenuto, riporta Ravennatoday.it. Il mezzo ha riportato numerosi danni e per i rilievi di legge sono intervenuti gli agenti della Polizia Municipale di Ravenna, mentre la Polizia di Stato si è occupata del furto dell'automezzo incidentale.


La polemica è subito arrivata su Facebook in seguito ad un post, subito diventato virale in rete con più di 1500 condivisioni, pubblicato da una volontaria del 118 della sezione a cui è stata rubata l'ambulanza che ha scritto: "Stamattina un marocchino ci ha rubato l'ambulanza. Noi paghiamo il tso. La sua degenza e lui pensa di rubare e distruggerei nostri mezzi. ....tanto non gli fanno nulla!!!!!!!"

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bologna, col velo in tribunale. Il giudice la fa uscire
"non si può stare col capo coperto"

Bologna, col velo in tribunale. Il giudice la fa uscire

Bologna, col velo in tribunale. Il giudice la fa uscire
"non si può stare col capo coperto"

Bologna, col velo in tribunale. Il giudice la fa uscire


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU