Senegalesi assaltano il tribunale di Genova

Balordi manifestano per "sostenere" l'amico spacciatore. Intervengono le forze dell'ordine

Senegalese condannato ma subito liberato: dovrà presentarsi in caserma due giorni la settimana

Alessandro Morelli
Balordi manifestano per "sostenere" l'amico spacciatore. Intervengono le forze dell'ordine

Foto, manifestazione senagalesi archivio ANSA

Decine di persone, forse cento, irrompono in tribunale per difendere un loro amico: uno dei tanti pusher del centro di Genova. Ormai non ci sono più limiti all'arroganza straniera nelle nostre città e questa volta accade nel simbolo della Giustizia del capoluogo ligure, dove qualche giorno fa l'agguerrito gruppo si è riunito per "sostenere" uno spacciatore senegalese arrestato dai carabinieri mentre smerciava nel centro storico.

Per disperdere la folla non autorizzata sono dovute intervenire volanti delle forze dell'ordine che hanno allontanato i manifestanti che ora rischiano una ridicola denuncia per manifestazione non autorizzata e interruzione di pubblico servizio come se le denunce fossero utili come deterrente nei confronti di questi personaggi. Il delinquente alla sbarra era stato fermato mentre consegnava una dose a un cliente e i carabinieri, durante la perquisizione in casa, gli hanno trovato oltre 2.500 etichette di marchi contraffatti e altra droga.

Abbiamo parlato di denunce ridicole ma per continuare con i sorrisi amari segnaliamo anche la "condanna": alla fine il pusher è stato rilasciato, dovrà presentarsi in caserma due volte alla settimana per l'obbligo di firma. Magari, dopo l'autografo riceverà anche una stretta di mano, una pacca sulla spalla e un grazie.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU