CRIMINALITÀ STRANIERA

Mafia nigeriana sgominata a Palermo

La "Black Axe" è una organizzazione criminale sovranazionale e internazionale; le sue ramificazioni si estendono nei singoli stati ove si trasforma in "zone" e in singoli distretti cittadini

Redazione
Foto ANSA

Uno degli arrestati affiliato alla "Black Axe"

Una organizzazione criminale strutturata, con ruoli, cariche direttive, un capo. E il suo vice che, in seno all'organizzazione, assume la carica di "ministro della Difesa". È la mafia nigeriana la cui "rete" italiana è stata disarticolata nell'ambito dell'operazione "Back Axe", condotta dalla Squadra Mobile di Palermo e coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Palermo. Tra i fermati il "capo" è Festus Pedro Erhonmosele, nigeriano di 26 anni, fermato a Padova, definito "Head", ritenuto vertice supremo del sodalizio in costante contatto con il vertice nigeriano e con i membri più autorevoli delle altre articolazioni nazionali, europee e mondiali.

La quarta carica a livello nazionale, detto il "ministro della difesa", è Osahon Kennet Aghaku, nigeriano, di 22 anni. Il suo compito prevedeva la gestione delle punizioni dei disobbedienti, la protezione dei membri. Le indagini della Mobile hanno accertato come l'organizzazione al suo interno riproducesse "compiti, funzioni e persino organigrammi tipici, sostengono gli investigatori, di uno stato, tanto che per indicare le figure verticistiche faceva riferimento al tipico formulario tipico di cariche istituzionali (come il consiglio dei saggi e il ministro della difesa". La Black Axe è una organizzazione criminale sovranazionale e internazionale, le sue ramificazioni si estendono nei singoli stati ove si trasforma in "zone" e in singoli distretti cittadini, denominati "forum". I fermi, diciassette in tutto, tra cui una donna, sono stati eseguiti oltre che a Palermo anche a Padova, Napoli e Castelvolturno. I "fermi" eseguiti a Palermo sono 12.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...

Un immigrato minaccia di morte il bagnino di una piscina
Non sarà mai il nostro stile di vita

Un immigrato minaccia di morte il bagnino di una piscina


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU