ORA È UN FOREIGN FIGHTER

Terrorismo, immigrato islamico "integrato" partì da Milano per unirsi all'ISIS

Ahmed Tascour sembrava uno straniero perfettamente inserito nella nostra società. Ma nel 2014 lasciò con tutta la famiglia la cittadina di Bresso per andare a combattere in Iraq con l'ISIS

Francesco Vozza
Terrorismo, immigrato islamico "integrato" partì da Milano per unirsi all'ISIS

Con l'accusa di terrorismo internazionale, la Procura di Milano ha emesso un provvedimento cautelare nei confronti del latitante Ahmed Tascour, un immigrato di origini marocchine che era residente con moglie e figli nella cittadina di Bresso, in Lombardia. Peccato che Ahmed, uno straniero apparentemente integrato con un buon lavoro e regolare permesso di soggiorno, sia partito nel 2014 da Milano per andare a combattere in Iraq con l'ISIS, diventando un foreign fighter. Non solo: dopo essersi arruolato, pare che il migrante sia diventato molto importante nell'esercito dello stato islamico, tant'è che gli permisero di realizzare un video delirante in cui lui e il suo piccolo figlio di appena 10 anni minacciano di morte e distruzione tutto l'Occidente.

Ahmed l'ha studiata proprio bene la sua "fuga": nessuno sospettava che fosse un estremista islamico e, secondo alcuni, non sembrava nemmeno praticante. Di colpo, però, durante le feste natalizie di qualche anno fa, con la scusa della madre malata l'immigrato chiese al proprio datore di lavoro di aver anticipato il Tfr; nel frattempo, l'uomo ottenne anche un prestito da una finanziaria e, a quel punto, partì con tutta la famiglia alla volta dell'Iraq. Poi, dopo qualche mese, uscì il video di minacce all'Europa e quella fu l'ultima volta che si seppe qualcosa di Ahmed. La storia di questo immigrato modello ci fa purtroppo comprendere quanto la minaccia terroristica in Italia sia molto più alta di quello che fino ad ora avevamo sempre pensato.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

Si è dimesso
renzi al colle da mattarella

Si è dimesso. Ora al voto!

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU