La fine dell'Unione europea

L'economista della Bocconi: "Non solo Brexit. Avremo anche l'Italexit"

Roberto Artoni, docente di Scienza delle Finanze, traccia scenari futuri in un'intervista a Libero: "L'Ue ora è solo un gioco al ribasso, una guerra tra poveri. I tedeschi vanno apparentemente bene, ma stanno predisponendo il crollo dell’Europa"

Marco Dozio
L'economista della Bocconi: "Non solo Brexit. Avremo anche l'Italexit"

“Se non cambia nulla ci saranno altre Brexit. Ci sarà la Francexit e l’Italexit”. La previsione è di Roberto Artoni, 74 anni, docente di Scienza delle Finanze all’Università Bocconi di Milano. Un passato da commissario Consob, non è certo annoverabile tra gli euroscettici eppure la sua analisi, distillata in un’intervista a Libero, è impietosa: “L’Europa? Una guerra tra poveri. Deve cambiare o andrà in pezzi”. “Ora è solo un gioco al ribasso delle strutture fiscali, di spesa pubblica, di integrazione dell’immigrazione". Appunto "Una guerra tra poveri”.

E ancora: “Così non si va avanti. L’Europa è nata con l’idea che bastavano i vincoli di spesa pubblica e tutto sarebbe andato bene. Una visione ottimistica tipica del mainstream economico”. Per l’economista occorrerebbe centralizzare il debito pubblico degli Stati: “Senza questo passo, con tutti i vincoli di corretto comportamento fiscale necessari, non si va da nessuna parte. Draghi si è inventato di tutto, ma scade tra un anno. I tedeschi vanno apparentemente bene, ma stanno predisponendo il crollo dell’Europa”.

Sul fronte più squisitamente interno, Artoni parla di Renzi: “L’abolizione di Equitalia? Ha solo cambiato nome, una trovata elettorale”, e rilascia un giudizio netto sulla tendenza che vede realtà estere fare shopping di aziende italiane: “Li chiamano investimenti, ma sono acquisti. Sembra un Paese in svendita. È uscito adesso il libro di uno storico molto bravo, Giuseppe Berta, che riconduce tutto all’Iri: doveva essere un momento di rilancio ma fallì. Ricordo anche il disastro di Telecom con la responsabilità di un governo che si diceva di sinistra”.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

L'America di Trump dice NO!
Intervista a George G. Lombardi

L'America di Trump dice NO!

Una maggioranza illegittima non può cambiare la Costituzione rubando la democrazia ai cittadini
"si sta rubando la democrazia ai cittadini "

Una maggioranza illegittima non può cambiare la Costituzione


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU