nella storica piazza Tahrir

Proteste a Baghdad, migliaia di donne in strada

"Stop alla violenza contro le donne, sicurezza, anche politica e sociale, una Costituzione che riconosca l'uguaglianza tra i sessi e separi la sharia dal diritto civile"

Redazione
Proteste a Baghdad, migliaia di donne in strada

A quasi un mese dall'inizio della nuova ondata di proteste contro il governo in Iraq, le manifestazioni non si fermano e anche oggi a Baghdad i cortei sono stati repressi con violenza, portando alla morte di almeno due persone. Il clima teso non sembra però spaventare le donne, che a migliaia stanno scendendo in piazza dall'inizio del movimento, spesso in maniera non violenta e creativa.

Tante organizzazioni per i diritti delle donne sono coinvolte nel presidio di piazza Tahrir, a Baghdad. "La nostra è una rivoluzione pacifica" il messaggio diffuso via web dell'organizzazione Iraqi Women's Network, in occasione di una manifestazione tutta al femminile tenutasi la settimana scorsa nella capitale "per esprimere sostegno alle rivendicazioni della popolazione, cambiare l'ordinamento dello stato civile e sostenere la giustizia sociale".

Molte donne stanno chiedendo riforme nella direzione della parità di genere. Aman Organization for Women, per esempio ha organizzato un banchetto in piazza Tahrir per promuovere le seguenti rivendicazioni: "Stop alla violenza contro le donne,
sicurezza, anche politica e sociale, una Costituzione che riconosca l'uguaglianza tra i sessi e separi la sharia dal diritto civile". La protesta delle irachene ha assunto anche forme artistiche: tanti, per esempio, i murales dipinti dalle donne di piazza Tahrir per evidenziare il loro ruolo nelle proteste.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Mes, già raccolte centomila firme. Contro
centinaia di gazebo in lombardia

Mes, già raccolte centomila firme. Contro


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU