fermati e liberati dopo poche ore

Pescatori di Mazara arrestati dalla guardia costiera tunisina. Il motivo? Mistero

Anomalo resta il fatto, secondo il Distretto della pesca e la Regione Sicilia, che i due pescherecci siano stati fermati in acque internazionali

Alfredo Lissoni
Pescatori di Mazara arrestati dalla guardia costiera tunisina. Il motivo? Mistero

Ci risiamo. Come ai tempi di Gheddafi. Due pescherecci di Mazara del Vallo, "Aliseo" e "Amaltea", sono stati fermati nella tarda serata di mercoledì, a 30 miglia dal porto di Sousse, ma questa volta dalle autorità doganali tunisine (all'epoca erano le navi libiche ad aprire il fuoco, con la scusa che i nostri pescatori avevano sconfinato). La svolta dopo qualche ora: mentre stavano facendo rotta verso il porto di Sousse, scortati da una motovedetta tunisina, gli italiani sono stati liberati.


Sul caso era immediatamente intervenuto l'ambasciatore italiano a Tunisi Raimondo De Cardona, presso il ministero della Difesa tunisino. Il presidente del Distretto della Pesca siciliano Giovanni Tumbiolo, di concerto con l'assessore regionale Antonello Cracolici, si era messo subito in contatto con il ministero della Pesca della Tunisia. Dopo la liberazione dei pescherecci, lo stesso Tumbiolo ha ringraziato telefonicamente l'ambasciatore De Cardona e il ministro tunisino Samir Taieb. Anomalo resta comunque il fatto, secondo il Distretto della pesca e la Regione, che i due pescherecci siano stati fermati in acque internazionali.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Immigrati, ora lo dice anche Crimi: "La pacchia è finita"
"Sui 660 di Aquarius avrebbero lucrato 600mila euro"

Immigrati, ora lo dice anche Crimi: "La pacchia è finita"

Incendi alle auto a Vighignolo, protesta la Lega
nella città a guida pd impazzano i piromani

Incendi alle auto a Vighignolo, protesta la Lega

Aggredì la prof di inglese, bocciato il figlio
la lite Per un 4 assegnato al ragazzo

Aggredì la prof di inglese, bocciato il figlio

Rubano tir, speronamento in autostrada
Nella notte tra Sarzana e Luni. Un arresto, cinque in fuga

Rubano tir, speronamento in autostrada

Trovata Santa Barbara a Reggio Emilia, tre in manette
scoperte le armi del clan dei calabresi

Trovata Santa Barbara a Reggio Emilia, tre in manette


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU