Presidenziali Usa

Cena di beneficenza a Manhattan: battute ironiche da Trump, arrogante Hillary

Durante la tradizionale Al Smith dinner il candidato repubblicano è apparso in forma smagliante, mentre la Clinton era molto tesa e ha replicato seccata

Redazione
Cena di beneficanza a Manhattan: battute ironiche da Trump, arrogante Hillary

Stretta di mano tra Trump e Hillary. Da nydailynews.com

Si è svolta nella serata di giovedì 20 ottobre a Manhattan la tradizionale Al Smith dinner, una cena di beneficenza che da quasi 70 anni è diventata un rito della politica americana, durante la quale i candidati presidenziali, a pochi giorni dell'election day, sono chiamati a scambiarsi battute ironiche. Donald Trump e Hillary Clinton, separati a tavola dal cardinale arcivescovo di New York Timothy Dolan, all'inizio si sono stretti la mano.

Il tycoon si è attenuto all'etichetta della serata, vantandosi ironicamente di essere conosciuto per la sua modestia, quindi ha fatto una battuta sulla Clinton sostenendo che gli invitati della serata erano "la folla più grande della stagione" per la candidata democratica e che era la prima volta che Hillary parlava a leader aziendali senza essere pagata, suscitando senza difficoltà l'ilarità del pubblico presente in sala. Il candidato repubblicano ha poi proseguito con altre battute relative alle informazioni contenute nelle email hackerate dell'ex first lady, accennando alle offese del suo staff verso i cattolici.

La Clinton, apparsa molto tesa, non è riuscita a stare al gioco e ha replicato seccata: se non ti piace quello che dico, puoi gridare "wrong", ha detto all'avversario, evocando la parola usata da Trump per negare le accuse mosse dai democratici nei suoi confronti. "Ho preso una pausa dal mio rigoroso programma di pennichella per essere qui", aveva esordito accennando alla propria salute precaria. "Il pubblico dovrebbe essermi grato perché generalmente prendo un sacco di soldi per discorsi come questo", ha proseguito più con arroganza che con ironia, per concludere con un'affermazione lugubre raccontando che il rivale le aveva mandato molto cavallerescamente un'auto per portarla alla cena "ma in realtà era un carro funebre".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

L'America di Trump dice NO!
Intervista a George G. Lombardi

L'America di Trump dice NO!

Una maggioranza illegittima non può cambiare la Costituzione rubando la democrazia ai cittadini
"si sta rubando la democrazia ai cittadini "

Una maggioranza illegittima non può cambiare la Costituzione

Gigantesca tegola su frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit
sondaggio shock: il 67% vuole lasciare la Ue

Gigantesca tegola su Frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit

È morto Fidel Castro
cuba piange il lider maximo

È morto Fidel Castro

Fidel è morto
la vignetta di krancic

Fidel è morto


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU