RIFUGIATI? NO, CLANDESTINI

Ma quali profughi, in Bulgaria il 70% sono immigrati in cerca di lavoro

Il vice ministro dell'Interno Filip Gunev spiega: "Le famiglie che scappano dalla guerra sono sempre meno"

Redazione
Foto ANSA

Il Premier bulgaro Bojko

La situazione della crisi dei migranti in Bulgaria è stabile, ma sta cambiando il profilo dei migranti stessi. Come ha dichiarato oggi a Sofia il vice ministro dell'Interno Filip Gunev, la maggior parte degli arrivi in Bulgaria ormai non sono più famiglie che scappano dalle guerre di Siria e Iraq, ma prevalentemente giovani afghani in cerca di lavoro, che costituiscono oltre il 70% degli arrivi. 

Gunev ha spiegato che Sofia non potrebbe negare loro lo status di profughi e rispedirli indietro, in quanto Bruxelles non ha concluso ancora un accordo con l'Afghanistan per la riammissione. Intanto il ministero dell'Interno ha reso noto che nelle ultime 24 ore le autorità bulgare hanno fermato 18 migranti, dei quali 15 afghani, mentre tentavano di entrare illegalmente in Serbia. Altri 87 migranti clandestini invece sono stati fermati al confine con la Turchia.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU