giovani e internet

Ricattava una 12enne per i filmini hard. A processo l'orco del web

È un albanese di 68 anni la bestia che ricattava la dodicenne per costringerla a girare filmini erotici

Redazione
Ricattava una 12enne per i filmini hard. A processo l'orco del web

Foto da internet

L’uomo, l'orco, spacciandosi per loro coetaneo, prima contattava le adolescenti per chiedere dei filmini erotici, poi, una volta ottenuto il primo, continuava a chiederne di nuovi sotto la minaccia di diffondere online quelli che già erano in suo possesso. Cosa che realmente accadde quando, una giovane ragazzina salernitana, all'epoca dei fatti solo 12enne, si rifiuta di proseguire con quel ricatto perverso, e si trova i video che aveva girato per lo straniero, un albanese, pubblicati ovunque, persino sui forum virtuali della scuola che frequentava, resi visibili a tutte le persone che potevano conoscere la ragazzina, vedendo distrutta la sua reputazione e crollando in un buio senza fine.

L’albanese, che conosce benissimo l’italiano, si era spacciato per un ragazzino coetaneo e come tale si era presentato online alla sua vittima dodicenne. Sfruttando la falsa identità che si era creato e la "moda" del sesso a distanza tramite webcam che, tra i giovanissimi è, purtroppo, un fenomeno diffusissimo, l’anziano albanese era riuscito a carpirle i filmini compromettenti.

La ragazzina, fortunatamente, dopo il fattaccio, ha trovato tanta solidarietà ed affetto e, accompagnata dalla madre, decise nel 2013 di denunciare il fatto e chiedere l'aiuto delle forze dell’ordine. L'inchiesta, durata due anni, ha ha tenuto impegnata la Procura di Salerno e la Polizia postale campana, e si è snodata tra la Campania e i sobborghi della periferia della capitale albanese di Tirana. Un viaggio oscuro nei meandri del web, tra profili fasulli, finestre duplicate, account chiusi, aperti e richiusi. Individuato l'orco, le autorità albanesi hanno concesso l'estradizione e così il 68enne albanese è stato arrestato all’aeroporto di Fiumicino, nel gennaio scorso. Pesantissime le accuse contestate: violenza sessuale aggravata, divulgazione di materiale pedopornografico, accesso abusivo a sistema informatico, sostituzione di persona e atti persecutori in danno di minore.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

Si è dimesso
renzi al colle da mattarella

Si è dimesso. Ora al voto!

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU