Addio a Roma2024

Virginia Raggi ufficializza il "No" all'Olimpiade

In conferenza stampa il Sindaco di Roma conferma quanto si sapeva. Nel pomeriggio salta incontro con Malagò che abbandona il Campidoglio offeso per aver atteso 35 minuti

Fabrizio Berini
Virginia Raggi ufficializza il NO a Roma2024

Foto ANSA

E alla fine la tanto attesa verità sulla decisione del Sindaco di Roma e del Movimento pentastellato è venuta a galla e, come anticipato abbondantemente nei giorni scorsi, si tratta di un "no" deciso ad ospitare le Olimpiadi del 2024 che non lascia spazio a margini di trattativa nonostante gli sforzi compiuti fino all'ultimo dal CONI, dagli atleti azzurri più rappresentativi e anche da diversi rappresentanti istituzionali sparsi per il paese.

"Non abbiamo mai cambiato cambiato idea, non ipotechiamo il futuro di Roma. Con queste Olimpiadi ci chiedono di fare altri debiti per i romani: noi non ce la sentiamo. I soldi che si spendono sono dei romani, non ce lo dimentichiamo, e noi stiamo ancora pagando per i debiti delle Olimpiadi del 1960" esordisce il Sindaco Virginia Raggi in conferenza stampa.

"Noi siamo propositivi, abbiamo progetto ambizioso, vogliamo restituire servizi alla città, il 70 per cento dei romani ha già detto no a queste Olimpiadi durante il ballottaggio delle elezioni amministrative ed è da irresponsabili dire sì a questa candidatura. Anche Boston, Amburgo e Madrid non hanno voluto ipotecare il futuro dei loro cittadini, io faccio la stesa valutazione: queste Olimpiadi non sono sostenibili, portano solo debiti".

Nel frattempo momenti di tensione nel pomeriggio con il tanto atteso incontro-chiarificatore tra il Sindaco e la delegazione del CONI capitanata dal Presidente Giovanni Malagò (che vede naufragare il suo sogno di essere protagonista alla cerimonia di assegnazione), dall'atleta Diana Bianchedi e dal Presidente del Comitato Paralimpico, Luca Pancalli.

"Ce ne andiamo perché 35 minuti di attesa sono troppi". Giovanni Malagò racconta l'inaspettato epilogo di quello che doveva essere l'incontro chiarificatore sulla posizione del sindaco di Roma, Virginia Raggi, sulla candidatura italiana ai Giochi del 2024. "Abbiamo stravolto le nostre agende per essere puntuali - spiega il n.1 dello sport italiano - e per più di mezz'ora abbiamo aspettato... è troppo". Pronta la replica della Raggi: "Ho avuto un contrattempo e avevo qualche minuto di ritardo, mentre entravo nel palazzo il presidente Malagò ha preferito andare via, il tempo c'era e non erano 40 minuti ritardo".

La delegazione presente in Campidoglio terrà una conferenza stampa alle 16.30 al Foro Italico.

Indipendentemente dagli scambi di accuse e dal veleno che verrà sparso nei prossimi giorni una cosa è certa: nel 2024 le Olimpiadi non saranno a Roma!

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

Si è dimesso
renzi al colle da mattarella

Si è dimesso. Ora al voto!


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU