Mentre il PD non rimpatria i clandestini

Salvini: "L'immigrazione serve per abbassare i diritti dei lavoratori italiani"

Il leader della Lega a Porta a Porta: "In un paese normale chi non ha titolo di esserci non ci rimane". Sulla castrazione chimica da introdurre: "Uno che mette le mani addosso a un bambino e a una donna è un malato, con una pillola gli impedisco di andare oltre"

Redazione
Salvini: "L'immigrazione serve per abbassare i diritti dei lavoratori italiani"

Foto ANSA

La sinistra cerca di adottare le ricette della Lega sul tema degli sbarchi, dopo averle demonizzate fino al giorno prima: “Questa estate miracolosamente hanno fermato le Ong e sono andati in Libia, come dicevamo noi. Prima ci davano dei matti, ma allora non avevamo torto”, ha spiegato il leader della Lega Matteo Salvini a Porta a Porta su Rai1. Ricordando che resta gravemente irrisolta la questione dei rimpatri e dunque del conseguente controllo del territorio: “In un paese normale chi non ha titolo di esserci non ci rimane. Il governo sta applicando ora quello che noi diciamo da tempo, ma quando io lo dicevo mi rispondevano che non si poteva fare. Si possono espellere le migliaia di clandestini che presenti nel Paese? L'immigrazione serve per abbassare i diritti dei lavoratori italiani". L’immigrazione incontrollata genera anche problemi che incidono sulla salute pubblica: "I casi di tubercolosi aumentano in Italia, è evidente che gli immigrati sono un problema anche perché nei paesi di provenienza non esiste un sistema sanitario nazionale”.

Il "capitano" leghista ha ribadito anche la necessità di introdurre la castrazione chimica per i reati di violenza sessuale, prevista in molti Paesi civili: "Il carcere deve rieducare ma uno che mette le mani addosso a un bambino e a una donna è un malato e io con una pillola gli impedisco di andare oltre. Noi vogliamo che un padre sia tranquillo quando la figlia prende il bus. Ma dire una cosa del genere è di destra o è buonsenso?". Sull'accanimento contro le forze dell'ordine, spesso lasciate in balìa dei criminali: "Ad oggi sono più tutelati i delinquenti che gli operatori di giustizia. Se lo spacciatore si sente psicologicamente maltrattato può denunciare, stessa cosa per uno stupratore, ma stiamo scherzando?".

Sulla cittadinanza regalata, la Lega continuerà ad opporsi con la consueta determinazione: "Bloccare il Parlamento? Faremo quello che permette la legge: emendamenti, emendamenti, emendamenti. Se Gentiloni e il PD andranno avanti con lo Ius soli, riempiremo le piazze e raccoglieremo le firme contro questa legge che è una follia". Del resto, aggiunge Salvini, "la legge attualmente in vigore prevede che l'Italia sia il Paese in tutta l'Ue che concede più cittadinanze. Non serve regalarne altre".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini
Non hanno digerito lo stop all'invasione clandestina

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini

La "finestra di Overton": come la Sinistra manipola la realtà
grande fratello e lavaggio del cervello

La "finestra di Overton": come la Sinistra falsa la realtà

Siamo tutti populisti!
caro corriere (della sera) ti scrivo

Siamo tutti populisti!

Sala a caccia di case sfitte. Da dare agli immigrati
Milano, "sbloccare il patrimonio immobiliare"

Sala a caccia di case sfitte. Da dare agli immigrati

Immigrati, anarchici anti-Salvini occupano un edificio in val di Susa
"I militari non possono non essere sovranisti"
Il Generale Marco Bertolini striglia la politica

"I militari non possono non essere sovranisti"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU