dati allucinanti

Immigrazione, Lega: 200mila clandestini liberi di scorrazzare per il Paese

Marco Rondini è intervenuto in aula illustrando la mozione della Lega sull'immigrazione. A fronte di una spesa per l'accoglienza di quasi 10 miliardi il contributo dell'UE è di soli 376 milioni

Fabio Montoli
Immigrazione, Lega: 200mila clandestini liberi di scorrazzare per il Paese

Foto da internet

La Lega illustra la mozione sull'immigrazione ed è Marco Rondini che interviene in aula spiegando che, dal 2013 a oggi, sulle coste italiane sono arrivati circa 570mila immigrati e solo 342mila hanno fatto richiesta di protezione. "Inoltre, - afferma Rondini - ne mancano all'appello 230mila che al netto dei rimpatri effettuati (poco più di 30mila dal 2013) attestano che sono almeno 200mila i clandestini liberi di scorazzare sul territorio. A questi dati andrebbe aggiunta la beffa del costo sostenuto dai cittadini italiani, sulle tasche dei quali pesa quasi per intero il costo dell'accoglienza infatti il contributo dell'UE è di soli 376 milioni a fronte di una spesa di quasi 10 miliardi, e questo per riferirci alla spesa dal 2013 al 2016, per l'anno in corso si stima un costo che potrebbe arrivare a 4 miliardi e 261 milioni di euro a fronte di un contributo Europeo di soli 87 milioni".

"Da maggio 2015, - continua l'onorevole leghista - la Commissione Europea ha presentato un pacchetto di interventi che avrebbero dovuto essere immediati e servivano per contrastare la crisi migratoria, e tra gli strumenti proposti c'erano gli hotspot.

L'hotspot – ha spiegato Rondini – serve a identificare gli immigrati, fornire la prima accoglienza e identificare e rimpatriare coloro che non fanno richiesta d'asilo, e garantire l'accesso ai ricollocamenti. Sui ricollocamenti a fronte di un impegno in sede europea che doveva garantire il trasferimento in un altro stato membro di 40mila richiedenti asilo, ne sono stati ricollocati a oggi solo 4.438. Il maggior numero dei richiedenti asilo che giungono sul nostro territorio appartengono infatti a Nigeria, Gambia, Bangldesh e Senegal, sono quindi migranti economici che dovrebbero essere rimpatriati. A oggi, tutti gli obiettivi sono stati disattesi, visto che l'hotspot è uno strumento al servizio di una politica dell'invasione e rientra nel programma del più ampio sistema d'accoglienza che fa acqua da tutte le parti e che per noi andrebbe smantellato completamente. La valutazione sulle misure adottate da quel pacchetto nel 2015 - ha concluso Rondini - sono agli atti e nei dati che ne attestano il totale fallimento".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Sbaglia l'assegno per il funerale del nonno, lo Stato lo maximulta
accusato di aver violato le norme antiriciclaggio

Sbaglia l'assegno per il funerale del nonno, lo Stato lo maximulta


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU