il cane meglio di un fratello

Quando il bimbo preferisce Fido

Uno studio inglese confermerebbe che i bambini instaurano un legame più soddisfacente con il proprio pet che con i consanguinei

Stefania Genovese
Uno studio inglese confermerebbe che i bambini instaurano un legame più soddisfacente con il proprio pet che con i consanguinei

Tommy ed Eva

Uno studio neuropsichiatrico inglese della Università di Cambridge, recentemente pubblicato sul Journal of Applied Developmental Psychology, ha destato molta attenzione e stupore per l'interessante implicazione conseguita, che avrebbe ulteriormente confermato quanto possa essere importante e formativo a livello emotivo, per un bambino, crescere con un animale da compagnia.

Infatti il ricercatore Matthew Cassels, coordinatore della ricerca ed il suo team, selezionando alcuni bambini di circa dodici anni che vivevano con un pet e avevano uno o più fratelli, e sottoponendoli ad alcuni questionari complementari, hanno riscontrato che i bambini riescono ad avere meno conflitti e un maggiore rapporto d'intesa e complicità con i propri animali d'affezione rispetto ai propri consanguinei.

Sarebbero soprattutto le bambine ad intessere maggiormente un rapporto speciale con gli amici a quattro zampe, probabilmente proprio grazie alla loro predisposizione genetica ad instaurare relazioni più eterogenee rispetto ai maschi ed a parteciparvi più intensamente e coscientemente. "Come indubitabilmente dimostra questa ricerca" asserisce Cassels, " l'animale domestico diventa per il bambino un polo affettivo che infonde sicurezza e contribuisce ad una confortante stabilità emotiva".

Ancora una volta il pet contribuisce a sollecitare nel bambino quelle relazioni empatiche e dialogiche necessarie per il proprio sviluppo sociale, e certamente nella fase infantile e puberale viene identificato come un ineludibile centro di attenzione e di sostegno affettivo. D'altro canto, tuttavia, ci si interroga se i benefici acquisiti dal bambino possano anche essere percepiti dagli animali che interagiscono nella relazione.

E' importante e fondamentale dunque che il bambino scorga nell'altro da sé (ossia il pet) una soggettività da rispettare e da accudire rapportandosi con esso in una propensione eidetica che possa essere determinante per intessere una amicizia equilibrata e soddisfacente per entrambi.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Salvini espelle Anila, reclutava donne per l'Isis
Spinse Fatima in Siria: "A Parigi fatto bene, Allah li protegga"

Salvini espelle Anila, reclutava donne per l'Isis

Acquario: come gestire il pesce chirurgo
immortalato dal film "alla ricerca di dory"

Acquario: come gestire il pesce chirurgo

Un riccio e venticinque grammi di felicità
Centro Recuperi Animali Selvatici

Un riccio e venticinque grammi di felicità

Tutti i segreti del nostro micio di casa
estate con un libro e con un pet

Tutti i segreti del nostro micio di casa

Tar, niente caccia a lepre e pernice in Sardegna
sospensiva per il 30 settembre e il 7 ottobre

Tar, niente caccia a lepre e pernice in Sardegna


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU