DELIRIO A TORINO

Parli arabo? Il museo costa la metà

Al Museo Egizio offerta rivolta agli immigrati, il direttore Greco: "Occasione di dialogo nella loro lingua"

Redazione
Foto ANSA

Il Museo Egizio di Torino

È l'Egizio di Torino il primo museo a rivolgersi ai "nuovi italiani", con un innovativo progetto di comunicazione che si chiama "Fortunato chi parla arabo". L'obiettivo, stando alle parole degli organizzatore, sarà quello di "avvicinare la comunità araba, e in particolare quella egiziana, al museo e alle sue collezioni e favorire, così, l'inclusione sociale. "L'Italia ha l'onore e l'onere di custodire una collezione che ha la sua conditio sine qua non nel suo Paese di provenienza, l'Egitto, dichiara il direttore Christian Greco in un museo recentemente rinnovato, che si interroga su identità, missione e obiettivi futuri, siamo sempre più consapevoli del fatto che nessuna istituzione culturale esiste se non è connessa con il tessuto sociale in cui è inserita".

La campagna di comunicazione, con affissioni concentrate su Torino e provincia, avrà una diffusione a livello nazionale grazie al web e offrirà ai cittadini di lingua araba la possibilità di entrare in 2 al costo di un biglietto intero. La promozione è valida da oggi al 31 marzo. Il target è numericamente rilevante: sono 33.545 le persone di lingua araba regolarmente residenti nella Provincia di Torino (di cui 4.700 Egiziani). "La comunicazione in arabo, spiega la presidente Evelina Christillin, è il primo passo ma in futuro prevediamo di rivolgere comunicazioni in lingua anche ad altre etnie numericamente rilevanti sul territorio."

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Clandestini, chi ci mangia
l'inchiesta shock de la verità

Clandestini, quando si dice risorsa...

Immigrati, chi ci campa?
accoglienza e bastonate

Immigrati, chi ci campa?

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita
carpi, Vittima 19enne per bottino da 100 euro

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita

La Libia stoppa un barcone con 158 a bordo
soccorsi e portati in un campo profughi a Khoms

La Libia stoppa un barcone con 158 a bordo

Clandestini, chi ci mangia
l'inchiesta shock de la verità

Clandestini, quando si dice risorsa...

Italia accogliona: il capo della pandilla di Milano chiede asilo
quasi staccarono un braccio a un controllore

Italia accogliona: il capo della pandilla di Milano chiede asilo

Immigrati, chi ci campa?
accoglienza e bastonate

Immigrati, chi ci campa?


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU