quando ad essere tutelati sono i malfattori

Sparò a ladro, modenese condannato a 37 mesi. Salvini: "Follia!"

Il malvivente dovrà essere risarcito. Il leader leghista: "Al Governo faremo una legge seria sulla legittima difesa"

Redazione
Aridaje, sparò a ladro, modenese condannato a 37 mesi

Commerciante sparò al ladro che era entrato nel suo negozio, condannato in primo grado a tre anni ed un mese di reclusione. Hanno deciso così i giudici di Modena nel processo che vedeva al banco degli imputati Giuliano Barbieri, negoziante di Formigine che la notte del 7 novembre del 2009 sparò a uno dei malviventi intenzionato a svaligiare il suo negozio di abbigliamento; il ladro restò gravemente ferito perché centrato da due colpi sparati dalla pistola regolarmente detenuta dal negoziante.


La procura aveva contestato all'uomo di non aver agito per legittima difesa, chiedendo la condanna a quattro anni per tentato omicidio. Condanna che c'è stata, per quel reato, ma a tre anni e un mese. La difesa ha già annunciato il ricorso alla corte d'Appello. In sede civile sarà anche da stabilire il risarcimento dei danni nei confronti del ladro. E con questo la misura è colma.


Giustamente duro il commento del leader leghista Matteo Salvini, che ha affidato a Facebook la sua protesta: "Follia! Non vedo l’ora di essere al governo per dare all’Italia una legge seria sulla legittima difesa!".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Immigrati, arriva Juncker. E parla di "Stati ipocriti"
"Alcuni paesi rifiutano di potenziare controllo frontiere"

Immigrati, arriva Juncker. E parla di "Stati ipocriti"

Sinistra nella mer*a: su Hezbollah ha ragione Salvini
Israele scopre un nuovo tunnel segreto, il quarto

Sinistra nella mer*a: su Hezbollah ha ragione Salvini

Quell’incrocio perverso fra “nuovi diritti” e immigrazione clandestina
Permesso di soggiorno per convivenza di fatto: altro regalo al racket

Quell’incrocio perverso fra “nuovi diritti” e immigrazione clandestina

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini
Non hanno digerito lo stop all'invasione clandestina

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini

Immigrati, anarchici anti-Salvini occupano un edificio in val di Susa
Quell’incrocio perverso fra “nuovi diritti” e immigrazione clandestina
Permesso di soggiorno per convivenza di fatto: altro regalo al racket

Quell’incrocio perverso fra “nuovi diritti” e immigrazione clandestina


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU