I giustizieri accusati di "razzismo"

A Dublino, ronde di motociclisti contro le violente baby gang di minorenni africani

I poliziotti sono impotenti: quando li fermano se li trovano rilasciati dopo poche ore. Così gli "Hell's Angels" hanno deciso dare una bella lezione ai criminali

Redazione
A Dublino, le ronde dei motociclisti contro le baby gang dei minorenni africani

Un gruppo di "Hell's Angels"

Negli ultimi mesi gli irlandesi sono rimasti scioccati dalle numerose e violente aggressioni ai poliziotti (i "garda") messe in atto da bande di criminali minorenni di origini africane: auto distrutte, rapine, botte e numerosi agenti finiti in ospedale, alcuni di quali addirittura in pericolo di vita. I residenti dell'area più colpita da questi raid, che va dal quartiere periferico di Blanchardstown della capitale fino ai paesi a nord della contea di Dublino, raccontano di doversi rinchiudere in casa, specialmente nelle ore notturne, per il timore di poter essere aggrediti. I genitori non lasciano più uscire i figli a giocare, i pensionati vivono nella paura.

Queste baby gang, composte dai figli degli immigrati africani anche di seconda o terza generazione, stanno letteralmente terrorizzando Dublino: si sono resi responsabili, solo negli ultimi mesi, di almeno 70 rapine ai danni di negozi e passanti, corredate da altrettante violenze. Non si contano più inoltre le aggressioni alle pattuglie della Polizia, che vengono spesso attirate in vere e proprie imboscate. Qualcuno però inizia a ribellarsi: a partire dall'inizio dell'anno, il gruppo di motociclisti denominati "Hell's Angels" ha deciso di prendere in mano la situazione e dare una lezione a questi criminali, visto che la giustizia non li punisce in quanto minorenni.

Così ha raccontato la scorsa settimana un poliziotto all'edizione irlandese del Sun: "Un gruppo di motociclisti che si fa chiamare 'Hell's Angels' si è assunto il compito di porre fine alle angherie contro bambini, agenti e anziani. Due dei leader della banda di immigrati nella zona di Blanchardstown sono stati educati nel giro di una settimana". La Polizia ha le mani legate: quando li fermano, se li trovano rilasciati dopo poche ore. Vengono "arrestati ogni settimana" ma c'è il rischio di scatenare "una mini sommossa" ogni volta uno dei giovani viene arrestato. La situazione è stata quindi presa in mano da ronde di "giustizieri" in motocicletta, ora accusati di razzismo.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Dietro le quinte del potere
Perucchietti, Pamio e Bizzocchi: tris d'assi in libreria

Dietro le quinte del potere

Tav: tutto fermo, tutto tace
la lega: "maggioranza spaccata"

Tav: tutto fermo, tutto tace

Carola? Al fresco...in Antartide
se ne è andata su una nave di greenpeace

Carola? Al fresco...in Antartide

Virus misterioso falcidia la Cina. E ora anche la Corea del Sud
le autorità mentono sul numero delle vittime

Virus misterioso falcidia la Cina. E ora anche la Corea del Sud

Libia, Grimoldi: "Conte ha fallito"
ennesima figuraccia italica

Libia, Grimoldi: "Conte ha fallito"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU